Attualità

Agostina “la tecnologica” torna a mare

PORTO CESAREO – Agostina, un esemplare di tartaruga “Caretta caretta”, è stata rimessa in acqua nella zona di “Lido dell’Ancora”, a metà strada tra Porto Cesareo e Nardò. La tartaruga qualche mese fa, fu avvistata a fior d’acqua ed in evidente stato di difficoltà da un pescatore professionista, che, intervenuto , allertò il personale dell’Amp di Porto Cesareo. Da qui il “soggiorno” al “Centro di recupero Tartarughe” di Torre Guaceto, dove le sono state prestate cure importanti, attente e mirate, che hanno portato alla sua completa guarigione. E così che Agostina ha avuto la sua giornata di festa sancita dal ritorno in mare, ma questa volta munita di un Gps all’interno della corazza che permetterà a biologi, faunisti e collaboratori dell’Area Marina Protetta di Porto Cesareo, di seguirla da vicino e monitorare tutti i suoi movimenti.

Articoli correlati

Stabilimenti, per la corte UE le opere inamovibili diventano proprietà dello Stato

Redazione

Festival Valle d’Itria, 50 anni di grande musica. A Martina Franca dal 17 luglio al 6 agosto

Mariella Vitucci

Contact center: “L’intelligenza artificiale è una sfida da raccogliere”

Antonio Greco

Future Cup: un torneo di sport e solidarietà per CuoreAmico

Barbara Magnani

Il dado è tratto: ecco la giunta di Adriana Poli Bortone

Sergio Costa

Classifiche atenei, Unisalento migliora ma restano criticità legate al mondo del lavoro

Redazione