Cronaca

“Otranto svenduto”: a processo i Cariddi. Per Ruggeri non luogo a procedere

OTRANTO – Subiranno un processo gli ex primi cittadini di Otranto, nonchè fratelli, Luciano e Pierpaolo Cariddi, accusati di aver messo in piedi un vero e proprio sistema di scambio di favori per trarne, in cambio, consenso elettorale.

L’udienza preliminare del processo, nato dall’operazione Hydruntiade condotta da Carabinieri e Finanza insieme, si è conclusa questo mercoledì mattina, davanti al Gup Alessandra Sermarini. Il processo stabilito per i due ex sindaci di Otranto e per gli altri imputati (sono 58 in tutto, tra cui tecnici comunali, agenti di polizia locale e imprenditori dell’hinterland idruntino) si aprirà il 6 dicembre prossimo. A difendere i Cariddi, per i quali vige ancora la misura restrittiva del divieto di dimora, gli avvocati Michele Laforgia, Viola Messa, Alessandro Dello Russo e Gianluca D’Oria.

Non andrà a processo invece l’ex senatore e assessore regionale al Welfare Salvatore Ruggeri, difeso dall’avvocato Salvatore Corrado. Il Gup ha dichiarato estinto per prescrizione il reato di contravvenzione edilizia di cui era accusato in quanto proprietario di un fondo su cui erano già presenti (ancora prima del suo acquisto) dei paletti delimitanti un’area parcheggio. Area per la cui realizzazione il Comune di Otranto aveva rilasciato la concessione e che per la Procura costituiscono abuso edilizio.

Prosciolti, inoltre, gli imputati su cui pendeva l’accusa di abuso d’ufficio e abuso edilizio, che ingloba al suo interno la vicenda legata alla gestione dei parcheggi.

A costituirsi parte civile saranno il Comune di Otranto, la Provincia di Lecce e la Regione Puglia.

Per le aree finite sotto inchiesta e per le quali erano scattati i sigilli, intanto, è stato disposto il dissequestro.

E.FIO

Articoli correlati

Capitale della Cultura: bid book, “segreto” per strategia

Redazione

Rinviato a giudizio per stalking il sindaco Manera. A giugno il processo

Redazione

Marò che figura! Esulta l’India, imbarazzo in Italia

Redazione

8 lavoratori in nero, sartoria nel mirino della finanza

Redazione

In casa con la droga, arrestato

Redazione

Licenziati, rubano l’auto del titolare per estorcergli 4 mila euro: denunciati insieme ai figli

Redazione