Cronaca

Finisce il controllo giudiziario per la srl di Mazzotta, i giudici: “nessuna infiltrazione mafiosa”

LECCE – Termina il periodo controllo giudiziario disposto due anni fa per la società PGH Beach s.r.l. di Greta Mazzotta, all’epoca colpita da interdittiva antimafia sul presupposto che potesse esserci un pericolo di infiltrazione mafiosa.

Alla scadenza del biennio di controllo, chiesto e ottenuto dalla stessa società per dimostrare la liceità del proprio operato con trasparenza, il giudice ha accertato come non sussista “alcuna contiguità o vicinanza della s.r.l. ad ambienti o personaggi malavitosi, né alcun potenziale pericolo di infiltrazione mafiosa nella gestione e conduzione della società” .

Conclusione che, durante l’udienza conclusiva della procedura, era stata invocata dal Pm e dalla difesa della srl, rappresentata dagli avvocati Saverio Sticchi Damiani e Andrea Sambati.

I due anni di controllo giudiziario – commenta Sticchi Damiani – sono serviti esclusivamente a dimostrare in concreto quanto da sempre sostenuto circa l’assoluta estraneità della società ad ambienti mafiosi. Questo provvedimento sgombera il campo da ogni possibile dubbio sulla trasparenza e correttezza dell’operato dell’impresa”.

Articoli correlati

Lecce, dialogo di periferia

Redazione

Polvere nera portata dal vento, l’ARPA rassicura

Redazione

Oria, assumeva finti braccianti. Truffa all’Inps per mezzo milione

Redazione

Comune di Lecce, spunta un milione e mezzo di debito con SGM

Redazione

Picchia e tenta di strangolare una donna: arrestato 56enne

Redazione

Si suicidò dopo violenza sessuale, 19 anni agli aguzzini di Carmela

Redazione