Serie D, Brindisi ancora bocche cucite pensando alla Nocerina

(Foto A. Baldassarre)

BRINDISI – Ancora bocche cucite, massima concentrazione, cura nei dettagli e testa alla prossima: in casa Brindisi, dopo la settimana tribolata, la scorsa, è arrivata la vittoria, 2-1 esterna in trasferta a Venosa contro il Lavello.

Come lo stesso club ha comunicato ufficialmente la scorsa settimana è partito un rigoroso silenzio stampa che è continuato, nonostante i tre punti conquistati nell’ultimo match. Perché l’obiettivo, adesso, è solo uno: concentrarsi e pensare esclusivamente al calcio giocato, ovvero a preparare al meglio le undici battaglie, o meglio “finali”, che mancano da qui alla fine della regular season.

Ovviamente, non c’è nessun termine sui tempi del silenzio stampa.

In questo momento, ciò che conta è solo la prestazione della squadra in quel di Venosa e la sua reazione allo svantaggio iniziale, messo a segno da Maione. Si riparte da Felleca e dalla sua doppietta decisiva, ma anche e soprattutto dal forza, dalla coesione e dall’unità di intenti di un gruppo sano e che si è schierato intorno al suo allenatore, mister Ciro Danucci.

Testa, quindi, già alla prossima partita casalinga contro la Nocerina: si deve dare continuità di prestazioni e di risultati per far capire che l’ultima vittoria esterna rappresenta un’involuzione di tendenza rispetto all’ultimo periodo da dimenticare e che tutti vogliono, e lottano, per lo stesso obiettivo.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*