Prisma Taranto, capitan Falaschi: “Apporto del nostro pubblico per vincere”

Capitan Marco Falaschi, Gioiella Prisma Taranto

L’obbiettivo è fare punti per lasciare l’ultimo posto, per raggiungere la salvezza, perché mantenere la categoria e rimanere in Superlega per Gioiella Prisma Taranto è l’unica cosa che conta.

La squadra di coach Di Pinto può contare sul nuovo arrivato Lawani, che ha realizzato 28 punti nella prima apparizione, nella forza di un gruppo che vuole centrare l’obiettivo.

Domenica arriva Trento al PalaMazzola, è una squadra squadra brillante e tecnicamente ben organizzata, guidata da mister Lorenzetti, che nella gara di andata ha dimostrato la solita forza e dinamicità, non concedendo davvero alcuno spazio agli atleti rossoblù e vincendo per 3 a 0 ed è un motivo in più per lottare punto su punto e vendicare quel risultato.

Mancano 5 gare alla fine e bisogna fare punti, ne ha parlato capitan Falaschi:

“Si avvicina un’altra finale delle cinque che ci aspettano da qui alla fine del campionato – ha affermato il capitano – contro una squadra in salute che sta giocando bene, seconda in classifica quindi sarà una partita complicata, come del resto quella che è stata a Piacenza dove abbiamo conquistato un punto. Questo ha dimostrato che con tutto ciò che abbiamo affrontato in questo periodo non abbiamo assolutamente mollato anzi, siamo vivi a lottare con tutte le nostre forze per questo obiettivo che meritiamo: noi, la società e soprattutto la città meritiamo di stare di stare in Superlega per tutto il lavoro svolto finora.

Speriamo in un ambiente caldo, – ha concluso Falaschi – domenica al PalaMazzola ci vorrà l’apporto del nostro pubblico per conquistare questo obiettivo difficilissimo ma che è comunque alla nostra portata”.

Dunque l’attesa viene scaldata dalla voglia di emergere dal fondo della classifica, di risalire, e di rimanere ancorati al massimo campionato. Appuntamento domenica alle ore 15.30.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*