Un cimitero di auto rubate a due passi da Brindisi

BRINDISI – Malavita in azione a Brindisi anche nel settore dei furti d’auto. Il numero resta estremamente alto, nonostante il gran lavoro svolto dalle forze dell’ordine. E purtroppo non tutto emerge alla luce del giorno in quanto è ancora molto diffuso il fenomeno del cavallo di ritorno il cui presupposto è quello di non sporgere denuncia una volta che ci si rende conto di aver subito il furto.
Ma sono tantissime anche le auto che non vengono più ritrovate perché dirottate sul mercato estero o perché smontate per il mercato dei pezzi di ricambio.
Ne costituiscono una prova le immagini che vi proponiamo e che si riferiscono ad una strada di campagna di contrada Formica, tra Brindisi e San Vito dei Normanni. Qui i ladri evidentemente agiscono indisturbati, con la complicità di coloro che sono addetti allo smontaggio delle auto una volta rubate dal ladro di turno.
Al centro della sede stradale si possono vedere in abbandono intere scocche, così come fiancate e parafanghi. E non si tratta di auto che sono lì da chissà quanto tempo perché è evidente che sono veicoli abbastanza recenti. Il che significa che il mercato dei motori e dei pezzi di ricambio di provenienza furtiva è ancora fiorente.
Un fatto gravissimo che meriterebbe interventi straordinari da parte delle forze dell’ordine, costrette come sempre a fare i conti con un territorio vasto e con organici sottodimensionati. Del resto, è quello che Telerama ha denunciato più volte e che si riferisce ai furti nelle abitazioni delle contrade del Brindisino. Con gli uomini ed i mezzi di cui si dispone, infatti, si può fare ben poco per contrastare le azioni della malavita organizzata. Sta di fatto che anche quello del mercato delle auto rubate rischia di tornare a rappresentare un grande business per le bande criminali attive sul territorio. E questo a totale discapito della tranquillità e della sicurezza dei cittadini.

Mimmo Consales

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*