Happy Casa, Lamb è pronto, D’Angelo forse

Harrison D'Angelo (foto M. De Virgiliis)

BRINDISI – Arriva la Virtus Bologna a Brindisi, arriva la squadra che staziona sulla casella dei 24 punti al pari di Milano e guarda tutte le altre dall’alto in basso. E proprio guardando quella classifica ci si accorge di quanto sia arduo il compito di Happy Casa che ha 12 punti solo 4 in più rispetto al fondo del barile dove c’è Reggio Emilia con 8.

C’è grande attesa per capire come saranno sciolti due nodi importantissimi del roster di coach Vitucci.

D’Angelo Harrison sarà a referto? Clinicamente è guarito, il brutto infortunio subito la scorsa stagione è ornai alle spalle, ma lui non si sente ancora pronto. Ci sarà con la Virtus?

E poiil neo acquisto Doran Lamb sarà gettato subito nella mischia? Ovviamente è fisicamente pronto, per aver giocato con Scafati ed ha superato le visite mediche.

Il mercato di Happy Casa Brindisi però non finisce di certo qui perché la società del presidente Marino, come ha sempre fatto, non lascerà nulla al caso.

La permanenza nella massima serie è prioritaria ed è impensabile che possa accadere il contrario, però bisogna fare punti.

La Stella del Sud vuole tornare a brillare e dopo la gara interna con Bologna arriverà al PalaPentassuglia anche Reggio Emilia, subito dopo Brindisi si recherà a Venezia in trasferta e chiudere il poker di gare importantissime con Verona il 12 febbraio in casa. Al termine di questo tour de force si delineerà la classifica.

Brindisi ha bisogno di vincere senza guardare chi c’è dall’altra parte del parquet. Anche se obiettivamente contro Bologna si tratta proprio di una gara proibitiva per quelle che sono le forze dimostrate finora.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*