Cuore e grinta, la Virtus Francavilla batte il Foggia: decide Patierno

La Nuovarredo Arena si conferma il fortino della Virtus Francavilla che vince il derby col Foggia per uno a zero grazie al gol di Patierno e sale a 28 punti in classifica mettendosi ad un solo gradino proprio dei satanelli che restano a quota 29.

Moduli a specchio per i due mister, 3-5-2.

Calabro schiera gli imperiali con Avella in porta; Solcia, Idda e Caporale in difesa; Cisco, Tchetchoua, Risolo, Di Marco e De Marino a centrocampo; e in avanti Cardoselli e Patierno.

Gallo risponde con Nobile; Sciacca, Kontek, Di Pasquale; Garattoni, Frigerio, Odjer, Di Noia, Nicolao; Peralta e Ogunseye.

Cosimo Patierno, anni, attaccante della Virtus Francavilla (foto F. Miglietta)

Parte forte la Virtus Francavilla che sblocca la gara dopo 8 minuti, ipotecandola, con Patierno. Il bombe di Bitonto riceve da Risolo e di sinistro batte Nobile e gonfia la rete.

Al 20’ il Foggia potrebbe pareggiare con Ogunseye ma Avella non si fa superare.

Nel momento clou della partita, al minuto 27, i padroni di casa rimangono in 10 uomini per una decisione molto discutibile dell’arbitro: Cardoselli cede la sfera a Cisco che cade dopo un contatto con Kontek e per il direttore di gare è simulazione e dunque secondo giallo al calciatore di Calabro che è costretto a lasciare il campo.

Ciò nonostante gli imperiali, affamati, continuano ad attaccare anche con l’uomo in meno e al 62’ potrebbero raddoppiare con Patierno che manca di poco la mira; è sempre l’attaccante bitontino a divorarsi il gol del raddoppio al minuto 83, dopo un bel contropiede però non riesce a battere Nobile che si salva.

Il Foggia prova l’assalto finale il risultato non cambia e per la Virtus Francavilla è una vittoria che ha un significato importantissimo, perché è maturato con un uomo in meno e perché è stato voluto, cercato, difeso, e trovato.

Può calare il sipario sulla giornata 22 del girone C del campionato di serie C per gli imperiali.

IL TABELLINO

VIRTUS FRANCAVILLA (3-5-2): Avella; Solcia, Idda, Caporale; Cisco, Tchetchoua (88′ Macca), Risolo, Di Marco (76′ Mastropiero), De Marino (76′ Carella); Cardoselli (60′ Pierno), Patierno. A disposizione: Milli, Romagnoli, Maiorino, Mastropietro, Pierno, Ejesi, Carella, Macca, Enyan. Allenatore: Calabro

FOGGIA (3-5-2): Nobile; Sciacca, Kontek (46′ Beretta), Di Pasquale; Garattoni, Frigerio, Odjer (46′ Schenetti), Di Noia (46′ Petermann), Nicolao (58′ Costa); Peralta, Ogunseye (87′ Peschetola). A disposizione: Illuzzi, Dalmasso, Rizzo, Schenetti, Beretta, Leo, Petermann, Costa, Peschetola, Iacoponi, Battimelli, Capogna, Rutjens. Allenatore: Gallo

MARCATORE: 8’ Patierno (VF)

ARBITRO: Luigi Catanoso di Reggio Calabria

ASSISTENTI: Spataru di Siena E Pedone di Reggio Calabria. Quarto Ufficiale: Sacchi di Macerata

AMMONITI: 14′ Cisco (VF), 33′ Solcia (VF), 39′ Di Noia (FG), 82′ Pierno (VF), 94′ Carella (VF)

ESPULSI: 27′ Cisco (VF)

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*