Tra Spezia e Lecce è solo pari e patta: al “Picco” si chiude sullo 0-0

LA SPEZIA (di Carmen Tommasi) – Tra Spezia e Lecce allo stadio “Picco” finisce a reti bianche. Due traverse, e tanta sfortuna, fermano i salentini nel primo tempo. Ripresa combattuta e ricca di emozioni, come la prima frazione di gioco, ma le due porte sembrano stregate e ad avere la meglio è solo la pioggia e il vento. Quarto risultato utile di fila per il Lecce di Marco Baroni, dopo tre vittorie di fila, che si porta così a 19 punti. Al prossimo turno c’è il Milan, campione d’Italia, al “Via del Mare”.

IN CAMPO – Gotti recupera il portiere Dragowski, ma non c’è Zoe. In difesa Amian, Kiwior e Nikolaou a completare il reparto arretrato. A centrocampo Holm e Reca saranno gli esterni. In avanti Gyasi e Nzola, che ha recuperato dopo l’acciacco patito con i bergamaschi. Nel Lecce tridente offensivo con Colombo, Strefezza e Di Francesco. A centrocampo out lo squalificato Hjulmand: al suo posto Blin con Gonzalez e Maleh ai suoi lati. In a destra Gendrey e a sinistra Gallo, Baschirotto e Umtiti al centro. Tra i pali, ovviamente, c’è l’intoccabile Falcone. Arbitra Chiffi di Padova. Al 12′ Strefezza batte un angolo e poi Blin centra il palo di testa e su ribattuta Gonzales colpisce ancora un legno.

LA GARA, PORTE STREGATE – Parte subito forte il Lecce che è molto alto e prova ad impensierire la difesa avversaria. Al 4′ Dragowski risponde presenre al bel tiro di destro di Strefezza. Primo tiro in porta dei salentini. Un minuto dopo, Gyasi arriva male sulla palla e mette fuori. Al 24′ brividi per Falcone con Nzola che cerca di spizzarla di testa, ma Umtiti lo disturba. Giallorossi decisamente meglio nella prima mezz’ora di gioco: piove al “Picco”. Crescono i padroni di casa. Dieci minuti più recupero e il risultato è ancora bloccato sullo 0-0. Niente recupero e si va a riposo a porte inviolate: primo tempo combattuto e pimpante in cui hanno fatto decisisamente meglio i giallorossi con le più nette occasioni da gol ad inizio gara, ma poi alla lunga sono usciti fuori i padroni di casa. Riparte il secondo tempo. Al 47′ Nzola ci prova di sinistro, ma Falcone salva tutto. Al 53′ passaggio in verticale di Maleh verso Di Francesco, che, a sua volta, prova ad imbucare Colombo. Nulla di fatto. Al 59′ ci prova ancora Nzola, ma l’azione finisce con un nulla di fatto. Al 62′ Meleh invitato da Di Francesco sbaglia tutto e spreca un occasione d’oro per oirtare in vantaggio. Al 73′ parata superlativa di Falconel Lecce su Gyasi. Sarebbe stato tutto inutile, perchè l’attaccante bianconero era in offside. Partita tesa e sempre combattuta. All’82’ Banda cerca il tuffo in anticipo su Holm il giovane attaccante del Lecce sul cross di Gendrey: palla fuori. Brividi per i padroni di casa. Dopo quattro “lunghi” minuti di recupero si chiude sullo 0-0.

Spezia-Lecce: le formazioni ufficiali

Spezia-Lecce: 0-0

Spezia (3-5-2): Dragowski, Amian, Kiwior (20’ st Caldara), Nikolaou; Holm, Bourabia (9’ st Agudelo), Ampadu, Bastoni (20’ st Ekdal), Reca, Nzola, Gyasi (39’ st Balde Sanca). All. Gotti.

Lecce (4-3-3): Falcone, Gendrey, Baschirotto, Umtiti, Gallo, Gonzalez, Blin, Maleh (20’ st Bistrovic), Strefezza (32’ st Oudin) Colombo (32’ st Ceesay), Di Francesco (20’ st Banda). All. Baroni.

Ammoniti: 11’ st Bascherotto (L).
 
Arbitro: Daniele Chiffi di Padova.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*