Caro bolletta: “occhio ai cambi contrattuali unilaterali”

LECCE – Sei associazioni di consumatori pugliesi, sollecitano gli utenti a segnalare eventuali modifiche contrattuali da parte di aziende della fornitura di energia elettrica e gas.

Dallo scorso 28 ottobre in poi l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato ha adottato provvedimenti cautelari nei confronti di molte aziende fornitrici di energia elettrica e gas naturale sul mercato libero, per non aver rispettato il divieto disposto dal Decreto Aiuti bis, che sancisce l’impossibilità di aumentare i prezzi dell’energia sino al 30 aprile 2023.

Adusbef, Cittadinanzattiva, Codacons, Confconsumatori, Federconsumatori e Udicon, attraverso le loro sedi pugliesi, intendono supportare l’azione dell’Antitrust, chiedendo agli utenti di inviare eventuali segnalazioni con allegate le prove documentali, se si ritiene di aver ricevuto modifica unilaterale del contratto dal proprio fornitore.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*