Notte incandescente, bruciano sette auto e due abitazioni. Cresce l’allarme

MATINO – MACAVERSA – Ecco ciò che resta del raid incendiario che questo martedì notte a Matino, in via Corsica, ha colpito cinque auto appartenenti ad uno stesso nucleo familiare e poi altri due mezzi e un’abitazione della stessa donna e a Mancaversa la casa di un avvocato.

È l’ennesimo amarissimo giro di valzer di roghi d’auto che stanno interessando la provincia di Lecce: qui il climax crescente del fenomeno non dà tregua e la stretta, già in atto, della Prefettura potrebbe farsi ancora più serrata.

Martedì notte, si diceva, intorno alle 23.30 i vigili del Fuoco di Maglie e Ugento hanno domato le fiamme che avvolgevano i cinque mezzi di una famiglia parcheggiati uno accanto all’altro.

Sul dolo, in questo caso, nessun dubbio. Non finisce qui. Poco dopo una terza squadra di caschi rossi, proveniente dal distaccamento di Tricase, è intervenuta in via Roma sempre nel comune di Matino per un incendio di altre due autovetture. Dopo una manciata di minuti nuovo allarme in contrada Pozze per l’incendio di un’abitazione estiva di una 46enne del posto, proprietaria delle ultime due auto distrutte dal fuoco. Non una coincidenza secondo una prima ipotesi dei carabinieri: la pista più accreditata è quella del dolo.

In entrambi gli episodi il tempestivo intervento dei vigili del fuoco ha impedito ulteriori danni a persone e cose e scongiurato rischi per le abitazioni e le auto vicine.

Nelle stesse ore nella marina di Mancaversa a Gallipoli, infine, ancora un intervento a sirene spiegate: qui ad essere avvolta dalle fiamme l’abitazione a tre piani di proprietà di un avvocato di Matino.

Spetterà ai militari adesso fare chiarezza su tutti gli episodi che nel giro di un’ora, nella stessa notte, hanno distrutto sette mezzi e danneggiato due case.

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*