Agguato a Squinzano, ferito Roberto Napoletano

SQUINZANO – Un misterioso episodio è avvenuto questa sera poco dopo le 19 a Squinzano, al distributore di benzina Ip di via Lecce, una strada molto trafficata in particolare a quell’ora.

Nel mirino dei malviventi è finito Roberto Napoletano, 36 anni, volto già noto alle forze dell’ordine. L’uomo – coinvolto nell’inchiesta antimafia Vortice-Dejà Vu – stava effettuando un rifornimento di carburante quando all’improvviso è spuntata un’autovettura dalla quale sono stati esplosi diversi colpi di kalashnikov. Un paio di questi hanno raggiunto l’uomo – salvo per miracolo – rimasto ferito alle gambe e al piede.

Un agguato in piena regola che avrebbe potuto avere drammatiche conseguenze: due bossoli del fucile automatico hanno finito la loro corsa vicino alle colonnine della pompa di benzina.

Dopo pochi minuti sul posto sono accorsi gli operatori sanitari del 118 per le prime cure del caso prima di trasferire la vittima al vicino ospedale di Campi Salentina.

La zona è stata transennata dai carabinieri della locale stazione che ora avranno il compito di far luce su questo inquietante fatto di sangue. Non è escluso che qualcuno abbia assistito alla scena.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*