Grazie ai fondi PNRR sorgerà una casa rifugio per donne vittime di violenza

Professional assistance. Close up of biracial female psychologist therapist hands holding palms of millennial woman or teenage girl patient client talking consulting helping accept difficult situation

LECCE – Il Comune di Lecce ha ottenuto un finanziamento di 390 mila euro – fondi derivanti dal PNRR – per una casa rifugio per donne vittima di violenza. Il progetto dal titolo “Ricomincio da me – Dal bene confiscato alla Casa Rifugio” prevede il recupero funzionale e la riqualificazione di un immobile confiscato alla mafia da restituire in questo modo alla comunità ed è frutto dell’impegno congiunto dei settori Welfare, Lavori Pubblici e Patrimonio.

Per le donne non sempre dopo una denuncia o le dimissioni da una casa rifugio è possibile riappropriarsi della propria abitazione. Proprio per questo, i servizi sociali o i centri antiviolenza devono affiancarle per far recuperare loro un senso di autonomia e di autodeterminazione.

Soddisfatta l’assessora al Welfare Silvia Miglietta: “ il progetto consentirà di rafforzare il sistema complessivo dei servizi di protezione, sostegno e accompagnamento delle donne vittime di violenza -dice- ma anche dei loro figli che hanno assistito o subito maltrattamenti”.

 

Alessandro Baffa

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*