“Countdown to Christmas”, controlli a tappeto dei carabinieri: 17 arresti, denunce e sequestri

SALENTO – Vasto servizio di controllo in tutto il territorio salentino da parte dei carabinieri. Un servizio chiamato “Countdown to Christmas”, per prevenire e contrastare qualsiasi forma di reato in prossimità delle festività natalizie. Attività di controllo intensificata che ha portato a numeri importanti registrati in pochi giorni: 17 arresti per vari reati , una lunga serie di denunce, 35 persone sanzionate amministrativamente, 55 controlli a persone sottoposte agli arresti domiciliari; controllati 1.224 automezzi, identificate 2.104 persone; elevate 188 contravvenzioni al c.d.s., ritirate 12 patenti di guida; infine sottoposte a sequestro amministrativo 3 attività. Tra i reati legati allo spaccio degli stupefacenti, a Casarano sono state arrestate due persone per essere state trovate in possesso di 42 grammi di cocaina un 20enne e di 13 grammi di eroina un 52enne. Significativo sequestro invece operato a Campi Salentina dove i militari hanno rinvenuto 32 piante di mariuana, quasi un kg della stessa sostanza già raccolta e 18 dosi confezionate. Arrestato il responsabile. Denunciato invece un uomo a Melendugno trovato con 27 grammi di cocaina, 4,75 di marijuana, 150 grammi di mannite. A Martano in una casa risultata disabitata i militari hanno trovato 61 grammi di cocaina. A Lecce, Galatone e Casarano, i Carabinieri hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, tre uomini, di cui uno incensurato a cui sono state anche preventivamente ritirate alcune armi e munizioni legalmente detenute dallo stesso. A Ugento è finito in manette un bulgaro per il reato di furto aggravato commesso in Bulgaria nel 2017. Diverse le denunce a piede libero per guida in stato psico-fisico alterato da alcol o droga oppure per guida senza patente. I controlli su strada inoltre hanno permesso di arrestare un 24enne fermato sulla strada tra Alessano e Presicce su un’auto risultata rubata e sulla quale c’erano arnesi atti allo scasso e una centralina elettronica. Un complice su un’altra auto è riuscito a fuggire con una serie di manovre pericolose che hanno messo a repentaglio anche l’incolumità dei militari. A Cavallino un uomo è stato trovato di sera all’interno di un supermercato nel quale si era nascosto dopo l’orario di chiusura, mentre a lecce una donna è stata sorpresa con capi di abbigliamento, per un valore di 450 euro circa, rubati da un negozio della centrale Via Trinchese. In campo anche i carabinieri del Nas che a Galatone hanno sequestrato 44 kg di alimenti, prodotti per rosticceria in particolare, risultati in cattivo stato di conservazione e senza tracciabilità. I carabinieri infine congiuntamente personale nucleo ispettorato lavoro lecce, nel settore edile dopo un controllo in un cantiere di una ditta, hanno denunciato l’amministratore unico della società e il responsabile per la sicurezza. A Otranto una persona è stata denunciata perchè dopo la visione di alcune telecamere è stato ritenuto responsabile dell’incendio ad un autocarro. Nell’ambito dei controlli domiciliari a Leverano la denuncia ha riguardato un uomo trovato in possesso di 3 ordigni esplosivi di fattura artigianale (bombe carta), 2 grossi petardi privi di classificazione e altri 3 grossi petardi classificati nella 4^ categoria. A Porto Cesareo è finita nei guai una persona per aver realizzato interventi edili in assenza di permesso di costruire ed autorizzazione paesaggistica. Mentre a Santa Cesarea Terme un uomo è stato denunciato per gestione (stoccaggio) non autorizzata di rifiuti speciali non pericolosi derivanti da attività’ di ristorazione e bar.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*