Da Lecce parte l’appello “Fermiamo la guerra”

LECCE – Si è svolta in Piazza Sant’Oronzo la presentazione del manifesto del comitato “Fermiamo la guerra” alla presenza di Gianni Alemanno, Adriana Poli Bortone, Massimo Arlechino, Marcello Taglialatela, Antonio Cardigliano con il collegamento esterno di Gianluigi Paragone.

Siamo in una situazione pericolosa, insostenibile e contraria alla nostra Costituzione – hanno ribadito in coro – l’Italia non può permettersi questa guerra, le sanzioni alla Russia stanno distruggendo il Paese con perdite di Pil tra i 58 e i 74 miliardi di euro”.

Questa recessione – hanno concluso – unita all’inflazione crescente e all’assenza di politiche anticicliche dell’Ue, può portare l’Italia in default costringendola ad una stretta economica terribile, simile a quella imposta a suo tempo in Grecia con l’aumento della disoccupazione e della povertà assoluta.”

Alessandro Baffa

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*