Detenuto si toglie la vita in cella, l’Osapp: “urge riforma del Sistema penitenziario”

LECCE- Suicidio nel carcere di Lecce. A perdere la vita un detenuto italiano. Ne da notizia  Ruggiero Damato Segretario Regionale Osapp Puglia: “Si tratta  di una sconfitta per il sistema carcere,   in quanto il sistema non regge più per i turni massacranti che variano dalle 8 alle 14 ore, che si ripercuote sulla qualità del servizio, in quanto si tratta di un personale con un età media di 52/54 anni, con oltre 30 anni di servizio. Una situazione questa che  non consente un controllo capillare dell’utenza”.  Damato conclude facendo l’ennesimo appello alla politica e al ministro di intervenire subito, iniziando a nominare nuovi vertici del Dap e non solo: “urge una riforma del Sistema Penitenziario e del Corpo di Polizia Penitenziaria ormai non più rinviabile”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*