4 novembre – a Brindisi sono tornati in piazza cittadini e scolaresche

BRINDISI – La cerimonia del 4 novembre, giorno dell’unità nazionale e delle forze armate, quest’anno a Brindisi – come probabilmente in tante altre parti del paese – ha assunto una importanza particolare. Intanto gli effetti del covid che negli ultimi due anni avevano comportato l’assenza dei cittadini e delle scolaresche e invece oggi in piazza c’erano tante persone, oltre ai bambini del primo ciclo di studi. Una scelta effettuata dal prefetto Bellantoni che ha fortemente voluto avvicinare le nuove generazioni ai valori della patria e di quanti hanno sacrificato la vita per l’unità e la difesa dei valori di libertà a democrazia. Ma quest’anno il 4 novembre assume un significato anche di riunificazione del paese dopo le ferite che ogni campagna elettorale lascia tra la gente. Oggi ci si è ritrovati tutti insieme a celebrare l’unità d’Italia ed il valore delle nostre forze armate che continuano ad onorare l’Italia in ogni parte del mondo. Un bel messaggio di positività e un esempio di compattezza che può fare tanto bene al nostro paese.

Mimmo Consales

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*