Morte del madonnaro Leonardo Vitale: rito abbreviato per il 24enne sotto accusa

LECCE – Torniamo ad occuparci del caso Leonardo Vitale, il madonnaro originario di Oria morto in ospedale a Lecce l’11 ottobre dello scorso anno, dopo aver subito una rapina in strada, nei pressi della stazione, e aver tentato di resistere.

In mattinata, dinanzi al gup Marcello Rizzo, si è tenuta l’udienza preliminare del processo a carico di Mamadou Lamin, 24enne originario del Senegal, accusato per quella triste vicenda di omicidio preterintenzionale e rapina aggravata. Il Giudice ha accolto la richiesta dell’imputato, avanzata dal suo avvocato Alessandro Stomeo, di essere processato con rito abbreviato.

Il processo si aprirà il prossimo 25 gennaio.

Intanto, il fratello della vittima, presente in udienza, si è costituito parte civile, invocando un risarcimento di 650mila euro.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*