Lecce avanti negli scontri diretti contro la Cremonese. Ma l’ultima in A fu debacle

LECCE (G. Serafino) – Sosta ormai mandata in archivio e campionato di Serie A pronto a tornare protagonista. Si riparte dall’ottava giornata e l’attesa è tutta per capire se e quanto il fine settimana di fermo dovuto agli impegni delle nazionali abbia giovato oppure rallentato il processo di crescita delle squadre. Ce lo si chiede anche in casa Lecce: i giallorossi, partiti con ottime prestazioni e reduci dalla vittoria di Salerno, riprenderanno il cammino in casa, in un altro scontro diretto sulla via della salvezza contro la Cremonese.

I grigiorossi, affrontati lo scorso anno in Serie B, torneranno in Salento con il chiaro intento di mettere in saccoccia i suoi primi 3 punti.

Inutile sottolineare come un successo dei padroni di casa darebbe una netta sterzata all’andamento del campionato e al contempo metterebbe in grossa crisi i grigiorossi. Sfida, insomma, aperta ad ogni pronostico.

Ci si affiderà anche ai numeri contenuti negli archivi, perché uno sguardo alla cabala non guasta mai. Il Lecce è avanti nel bilancino dei precedenti, ma occhio perché l’ultima volta in Serie A, giocata ben 28 anni fa, fu una debacle.

Era la stagione 1993/94 quando i lombardi riuscirono ad imporsi in Salento con il punteggio di 4 a 2 grazie alla doppietta di Maspero, l’autogol di Padalino e la rete finale di Giandebiaggi. Era il Lecce di Rino Marchesi che a fine anno concluse la stagione all’ultimo posto.

Nell’altro precedente in Massima Serie, giocato nell’89-90, il Lecce di Carlo Mazzone si impose per 2 a 1 con i gol di Benedetti ed il rigore di Pasculli.

Andando a ritroso, invece, l’ultimo incrocio al “Via del Mare” storia recente. Si è disputato lo scorso anno, in cadetteria: vittoria al cardiopalma per gli uomini di Baroni, passati in vantaggio con lo slalom di Gallo, ripresi da Ciofani, ma poi aiutati dall’autogol di Okoli che diede una bella mano al Lecce per la vittoria finale del campionato.

Da ricordare anche il successo per 3 a 2 del Lecce del settembre 2012: era la prima gara della Serie C post doppia retrocessione, con i padroni di casa guidati da Franco Lerda che ruppero il ghiaccio con la Lega Pro grazie alle reti di Bogliacino, Jeda e Memushaj.

Il primo incrocio tra le due compagini in terra salentina risale alla stagione 1930/31, sempre in cadetteria, con il successo ospite per 1 a 0. Il primo sorriso giallorosso, invece, è datato 3 luglio 1949, gara che finì 4 a 0.

I precedenti giocati in casa, ad ogni modo, sono stati diciannove con il bilancio che undici vittorie, cinque pareggi e tre sconfitte.

Nella storia, infine, Lecce e Cremonese hanno incrociato i loro cammini per 43 volte, con 17 vittorie dei salentini, 12 pareggi e 14 sconfitte; 54 i gol fatti, 51 quelli subìti.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*