Senza montascale e ascensore in stazione, anche Gioventù Nazionale lancia un appello

LECCE – Dopo la nostra denuncia sull’assenza di un montascale o di un ascensore nella stazione ferroviaria di Lecce registriamo oggi un intervento di Gioventù Nazionale Lecce che rilancia un appello alle istituzioni per la soluzione del problema.

E’ una battaglia di civiltà – dichiarano Matteo Cosi e Giovanna Sozzo, responsabile per le politiche sulla disabilità – Questo disservizio impedisce la fruizione ai soggetti con disabilità di alcuni binari della stazione ferroviaria del capoluogo della Provincia: un centro nevralgico, di passaggio, di scambio, fondamentale per il territorio”.

Gioventù Nazionale chiede con forza la risoluzione del problema con l’installazione di un montascale  o di un ascensore. “È inaccettabile – conclude la nota – che anche semplici diritti, come potersi spostare prendendo un treno, diventino un lusso per chi è anziano, ha una disabilità, per chi trasporta un passeggino”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*