Bus senza martelletto a bordo: multe e rivendicazioni

LECCE – Nella giornata di venerdì, la Polstrada ha effettuato dei controlli sugli autobus della STP di Terra d’Otranto e ha elevato alcune sanzioni per mancanza di martelletti a bordo. Si tratta dei martelletti rompivetro di emergenza. Insorge USB Lavoro Privato Puglia, che aveva già segnalato il problema della mancanza delle dotazioni di sicurezza a bordo. “Il 18 agosto 2022 abbiamo inviato una nota a Prefettura di Lecce, Polstrada, Assessore ai Trasporti e Sezione Vigilanza del TPL della Regione Puglia, illustrando una serie di criticità sulle misure e dotazioni di sicurezza a bordo degli autobus, rimaste ancora irrisolte nonostante siano state precedentemente segnalate dai lavoratori.

La risposta della STP Lecce non ha tardato ad arrivare: il 30 Agosto abbiamo infatti ricevuto una missiva indirizzata anche ai vari enti di controllo e alle istituzioni regionali con la quale la società, non solo dichiarava di aver “sempre posto la massima attenzione sulla presenza dei dispositivi di sicurezza a bordo degli autobus aziendali” e che i martelletti frangivetro erano preda prediletta degli utenti, ma si spingeva anche oltre – con una evidente uscita fuori tema – criticando il modus operandi di USB, in questo caso colpevole di aver ricorso alle legittime azioni e prerogative sindacali con il fine di garantire la sicurezza a lavoratori e cittadini. Speravamo che di lì a poco la situazione potesse migliorare, ma questo non è accaduto” scrive il sindacato, che ha poi inviare una nuova segnalazione sempre riguardante le stesse criticità.”

I controlli della Polstrada di oggi hanno confermato che le nostre rivendicazioni erano giuste -scrive USB- Sulla sicurezza non si scherza e non c’è giustificazione che tenga: non possiamo transigere su condizioni di lavoro e dei servizi pubblici essenziali che mettono a repentaglio la vita di lavoratori e cittadini”.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*