Spesa farmaceutica, la furia dei medici di base: “le Asl ci minacciano”

PUGLIA –Il dipartimento farmaceutico della Asl leccese, in una missiva indirizzata ad un medico di base, parla di “sforamento della spesa pro capite” in riferimento alle prescrizioni effettuate dal suo ambulatorio, preannunciando contestualmente possibili procedimenti disciplinari nei confronti del camice bianco “bacchettato”. Come questa, in tutta la regione, sono decine le lettere inviate dalle Asl ai medici di famiglia. Questi ultimi si dicono delusi e minacciati, ancor più dopo gli sforzi profusi in pandemia.

“Quello che sfugge – spiega il segretario provinciale di Fimmg Lecce, il dottor Antonio De Maria – è il ruolo della medicina di base nella quotidianità”. Ecco perchè la Federazione che guida, insieme ad altri sindacati, ha richiesto un incontro urgente, con tutti gli organi preposti, per mettere i puntini sulle i.

E. F.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*