Risparmio energetico: vetrate scorrevoli senza permesso edilizio su balconi e terrazze

LECCE- Potrebbero far risparmiare dai 300 ai 500 euro in bolletta. Ecco perché è arrivato il via libera all’installazione senza permesso edilizio delle VEPA, le vetrate panoramiche totalmente trasparenti. In pratica non serve più alcun titolo abilitativo, certificazione o autorizzazione per collocarle su balconi e terrazze. Lo ha deciso il Governo, con l’approvazione definitiva del decreto legge aiuti-bis.

Le pareti scorrevoli trasparenti sono state inserite tra gli interventi di edilizia libera, a patto però che “non configurino spazi stabilmente chiusi” e non comportino variazioni di volumi e superfici o mutamento della destinazione d’uso dell’immobile. La funzione essenziale è la riduzione della dispersione termica e la protezione dagli agenti atmosferici. Altri paletti sono legati al profilo estetico, che dev’essere tale da ridurre al minimo l’impatto visivo e l’ingombro apparente, senza andare a modificare le preesistenti linee architettoniche.

Sfruttare verande e balconi non utilizzati riqualificandoli attraverso l’installazione di una VEPA – secondo le stime dell’Assvepa (l’associazione che riunisce circa 4 mila produttori del settore), può consentire un risparmio energetico del 27,6%, ossia oltre un quarto delle bollette.

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*