V. Francavilla, si valutano gli ultimi ritocchi sul mercato

In casa Virtus Francavilla si riflette dopo il pareggio, interno, in amichevole col Taranto a reti bianche. Un pareggio tutto sommato buono se si pensa a come è arrivato e alle assenze che Calabro aveva sul suo scacchiere, tra tutti Pierno, Enyan e De Marco, e sull’espulsione di Patierno arrivata subito dopo la mezzora, buono l’esordio di Francesco Giorno in mezzo al campo ma si capisce che alla squadra manca qualcosina in mezzo al campo e sull’esterno sinistro.

E proprio per quanto riguarda il ruolo del terzino, pare che Antonazzo e Fracchiolla seguano la pista che potrebbe portare a Sergio Contessa, nato proprio a Francavilla Fontana, di proprietà della Reggiana, in scadenza a giugno 2023.

Sembra esserci però un altro profilo, più giovane e molto interessante presente sul taccuino dei due direttori; fari accesi su Andrea Cisco classe ‘98, nato a Padova, di proprietà del Pisa, che oltre a fare l’esterno di centrocampo può giocare su tutto il versante anche come ala d’attacco, vanta oltre 80 presenze in C anche 10 in B con un gol.

Un profilo ottimo per la squadra di Calabro che potrebbe così contare su un giovane di prospettiva e qualità con caratteristiche offensive; suggestivo pensare che l’uno, cioè Contessa, potrebbe non escludere l’altro, cioè Cisco. Seppur Avella convinca al 100%, si pensa ad affiancarlo con un altro profilo, c’è interesse per il portiere Andrea Romagnoli, 23 anni, che mister Calabro conosce bene, lo scorso anno al Catanzaro ed ora svincolato.

Manca poco più di una settimana alla chiusura del mercato e quindi sono attesi gli ultimi fuochi d’artificio.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*