Liguori alla vigilia della gara con l’Inter: “Nessun pronostico. Sogno? Un gol di Hjulmand”

Il vicepresidente del Lecce, Corrado Liguori, ha parlato a TeleRama, è intervenuto, infatti, a Buongiorno news, condotto da Mario Vecchio, alla vigilia della prima gara di campionato con l’Inter; nessun pronostico, tanta serenità, un appello ai tifosi ed un sogno:

“Nessun pronostico, non sono il tipo da fare pronostici, dico soltanto che sarà una giornata di sport meravigliosa, avremo ai 20mila abbonanti avremo tantissima gente sugli spalti e sarà una giornata di sport meravigliosa, che Lecce merita, che meritano i nostri tifosi e che merita la nostra piazza; ci auguriamo che sia l’inizio di un nuovo percorso che ci regali tante soddisfazioni.

Più che un pronostico mi sento di dare un messaggio nel mio piccolo alla nostra gente: è un campionato difficilissimo per la disparità di forze economiche in campo, chiedo soltanto tanta pazienza. Abbiamo bisogno della nostra gente nel momento in cui le cose dovessero andare male, e mi piacerebbe quella che nel mio settore è chiamata volatilità umorale venga attenuata, cioè dare fiducia quando le cose non vanno per il verso giusto e magari non esaltarsi più di tanto di fronte a due vittorie di prestigio. Dovessimo perdere contro l’Inter sarebbe fisiologico perché stiamo parlando di squadroni, dovessimo vincere non esaltiamoci perché il campionato è lungo.

Lo sgambetto all’Inter? Non voglio illudere nessuno ma è chiaro che ogni tanto mentre stai dormendo un piccolo sogno accade: magari Hjulmand che segna il suo primo gol nel Lecce, in una gara ufficiale, con un tiro all’incrocio dei pali, te lo sogni (sorride, n.d.r.)”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*