Guerriglia a Baia Verde. Lancio di suppellettili e feriti, denunciati 7 giovanissimi

GALLIPOLI – Una guerriglia in strada, di notte, con lancio di oggetti pericolosi dai balconi, coltelli da cucina, mestoli in acciaio, tavoli e sedie di plastica, una panchina in legno, bidoncini della raccolta differenziata e tutto ciò che i coinvolti nella maxi rissa avvenuta alle prime ore dell’alba in Via dei Tigli a Baia Verde di Gallipoli, avevano a disposizione. Sono 7 i giovanissimi turisti che si sono fronteggiati distruggendo l’appartamento nel quale alcuni di loro erano alloggiati: un gruppo di 4 foggiani, di cui 3 minorenni, ed un gruppo di 3 napoletani appena maggiorenni. Ad intervenire sono stati gli agenti del locale commissariato che sono riusciti ad identificarli e a ricostruire sommariamente i fatti, per poi denunciarli per rissa aggravata.

I due gruppi si sarebbero insultati già all’uscita di una nota discoteca di Baia Verde per poi scatenare la rissa nei pressi dell’appartamento dei foggiani, dove sono stati seguiti e raggiunti dai giovani napoletani che, conoscevano bene la zona dal momento che avevano preso in affitto un appartamento proprio nelle vicinanze. I foggiani, probabilmente seguiti dal gruppo dei napoletani, hanno cominciato a lanciare in strada gli arredi cercando di colpire gli altri ragazzi. Molti di loro sono rimasti feriti anche in modo grave. Dovranno rispondere anche di danneggiamento, dopo le querele sporte dai legittimi proprietari di un’autovettura parcheggiata sulla scena della rissa e del proprietario dell’appartamento dove è avvenuto lo scontro.

Sono stati effettuati, a carico dei due proprietari degli appartamenti i controlli amministrativi che hanno dato esito regolare.

Inoltre il titolare del locale da ballo è stato sanzionato per somministrazione di alcol a minori.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*