Pellegrino (MRS): sindaco e maggioranza non accettano il confronto

ZOLLINO – Il sindaco di Zollino e la sua maggioranza non accettano il confronto pubblico: è questa l’accusa espressa in una nota da Paolo Pellegrino, consigliere comunale e coordinatore cittadino del Movimento Regione Salento del paese.

“Il 03 luglio us, a Zollino i Consiglieri Comunali dei gruppi di Minoranza, M.R.S. e “Pame! Zollino” hanno organizzato e tenuto un INCONTRO per informare i Cittadini Zollinesi sui primi tre anni di Attività amministrativa. Sarebbe dovuto essere un CONFRONTO con Sindaco e Amministrazione Comunale, ma questi non si sono presentati.

I consiglieri di minoranza (Paolo Pellegrino del Movimento Regione Salento, con Francesco Ferente e Paolo Catalano del gruppo “Pame! Zollino”) hanno richiamato i Temi affrontati sinora in Consiglio Comunale e nell’attività extra consigliare, con particolare riferimento ad alcune problematiche che, dal loro punto di vista, avrebbero palesato l’inadeguatezza amministrativa e un’azione politica in netta contraddizione con i principi di trasparenza-merito ed equità enunciati dalla maggioranza consigliare ma, evidentemente, costantemente disattesi nei rapporti con la cittadinanza e nella gestione della cosa pubblica.

I consiglieri di minoranza evidenziando in premessa la mancanza di rispetto delle basilari forme di
democrazia, palesate per l’ennesima volta sottraendosi al “dibattito pubblico” proposto, hanno ricordato ai cittadini, consegnando loro copia dei relativi Atti amministrativi, alcune eclatanti ed emblematiche situazioni verificatesi nei tre anni trascorsi. Argomenti che toccano i rapporti con i “Cittadini non allineati”; con le ASSOCIAZIONI; e poi, ancora, il lavoro, la salute e l’ambiente; i lavori pubblici: la gestione di quelli eseguiti e le opportunità perdute… ecc. ecc.

La mancanza di dialogo e, viceversa, il costante ostruzionismo verso la normale attività di verifica spettante alle minoranze consiliari, come sancito dalla Costituzione Italiana, ci hanno costretto – concludono i gruppi di opposizione con la presente nota – a rivolgere istanze particolareggiate agli Enti preposti (Prefettura, Corte dei CONTI, ANAC, Ispettorato del lavoro, Sovrintendenza) sulle attività amministrative del Sindaco di Zollino e della sua maggioranza”.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*