Serie D, Nardò: il DS Corallo saluta: “qui la mia seconda casa. Ma devo staccare la spina”

NARDO’ – Si chiude un’era in casa Nardò. Dopo otto anni, Andrea Corallo non è più il direttore sportivo del club granata. A comunicarlo, nelle scorse ore, la stessa dirigenza neretina in un comunicato apparso sul sito ufficiale. “Da parte nostra – si legge – il più grande ringraziamento per aver partecipato questo percorso in maniera semplice e spontanea, affettuosa ed amichevole, un segmento di vita che mai ha anteposto interessi personali, dacché amicizia, fiducia e bellezza della condivisione sono state le priorità”.

Queste invece le parole dell’ormai ex ds: “Mi sento di ringraziare tutti coloro che mi sono stati al fianco in questi anni. Ringrazio i tifosi del Nardò, sempre meravigliosi e spinti da una passione unica, ringrazio anche coloro che mi hanno criticato; lo accetto, fa parte del gioco. Sento di aver dato tutto per la società e la maglia, non mi rimprovero nulla sapendo di aver agito in totale limpidezza, semplicità e disinteresse. L’ultima stagione mi ha segnato per le tante vicissitudini, ma, fra le tante situazioni negative, ritengo che siamo stati bravi a conservare la categoria. Ho bisogno di staccare la spina, ma Nardò è nel mio cuore, e la considero una seconda casa”.

La società del toro, in conclusione, ha voluto precisare che l’addio di Corallo non è legato a questioni di budget per la prossima stagione.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*