Spari a Lecce e San Cataldo: nel mirino l’auto di un commerciante e di un imprenditore

LECCE – Non era ancora scoccata la mezzanotte e mezzo quando gli abitanti del rione San Pio a Lecce sono stati svegliati da alcuni colpi d’arma da fuoco ed hanno immediatamente allertato le Forze dell’Ordine. Giunti sul posto gli agenti delle Volanti e la Polizia Scientifica hanno provveduto ad effettuare i rilievi del caso. Ad essere presa di mira dai malviventi una Mercedes Classe C Bianca parcheggiata in Via delle Anime raggiunta da ben sette colpi di pistola. I proiettili esplosi sono finiti sul finestrino del lato guida e sul cofano. L’auto è di un imprenditore agricolo di 52 anni , proprietario di un vivaio, arrivato sul posto insieme alle forze dell’ordine che ora sono al lavoro per identificare l’autore (o gli autori) del gesto, ascoltato dai poliziotti.

Le indagini sono in corso, ma al momento sembrerebbe escluso il legame dell’episodio con l’ambito lavorativo. Privilegiata la pista che porta alla vita privata dell’imprenditore.

Perquisita l’abitazione di un uomo. Al vaglio anche le immagini di videosorveglianza degli esercizi commerciali presenti in zona.

Una pattuglia dei Carabinieri del Norm è invece intervenuta a San Cataldo in mattinata dopo la chiamata di un uomo, un commerciante di 59 anni, residente a Lecce ma nella sua casa di villeggiatura a San Cataldo in questi giorni. In mattinata si è accorto che la sua vettura parcheggiata in Via Marco Polo era stata raggiunta da alcuni colpi d’arma da fuoco . Il mezzo era parcheggiato, tra l’altro in una zona privata attigua alla sua abitazione. Anche in questo caso gli investigatori che sul posto hanno rinvenuto i bossoli di una calibro 7.65 stanno valutando le immagini di videosorveglianza della zona. Nessuna pista è esclusa.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*