Muore dopo essere stato dimesso dall’ospedale, tre medici indagati

doc cantina salice

LECCE – Sono tre i medici in servizio presso il pronto soccorso del Vito Fazzi di Lecce iscritti dalla Procura nel registro degli indagati per la morte di Oronzo Lippolis, 75enne leccese deceduto in casa il giorno dopo essere stato dimesso dall’ospedale con una diagnosi di fibrillazione atriale. I fatti risalgono al 16 Aprile 2021, quando l’uomo è stato trovato riverso sul pavimento della stanza da letto a causa di un malore. Immediata la corsa al pronto soccorso, dove l’anziano vi è rimasto fino al primo pomeriggio del 17, quando è stato dimesso. Il giorno seguente il secondo malore, questa volta fatale. A nulla è valso l’intervento del 118 giunto dall’ospedale di Galatina.

Nelle scorse ore il pm Luigi Mastroianni ha aperto un fascicolo d’indagine, l’accusa è di responsabilità colposa per morte in ambito sanitario. I parenti della vittima, infatti, hanno chiesto di verificare se vi siano state condotte imprudenti o negligenti, e se il ricovero del paziente e ulteriori accertamenti avrebbero potuto scongiurare il peggio. Nei giorni scorsi è stata eseguita l’autopsia.

Giorgia Durante

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*