Amministrative, affluenza al 65,57%. Due sindaci già eletti

PUGLIA – Le urne si sono chiuse alle 23 di domenica ed ora c’è attesa per conoscere il nome dei 16 nuovi primi cittadini dei comuni al voto in provincia di Lecce. Attesa finita in realtà già per due di questi: Matino e S. Cassiano. E’ bastato il raggiungimento del quorum per eleggere gli unici candidati: Giorgio Salvatore Toma, sindaco uscente che sarà alla guida della città per altri 5 anni e Oronzo Lazzari che subentra al sindaco uscente Gabriele Petracca nella cui giunta ha ricoperto la carica di vicesindaco.

L’affluenza definitiva per le amministrative in Puglia è del 61,27%.

La provincia in cui si è votato di più è stata quella di Lecce con il 65,57%. a Brindisi: 59,91%; a Taranto: 57,50%.
ecco l’affluenza nei 16 comuni al voto della provincia di Lecce: ad Aradeo ha voltato il 55,11% . Qui sono due i candidati a contendersi la poltrona a sindaco, dopo la scomparsa dell’ex Luigi Arcuti. Giovanni Mauro, assessore all’ambiente uscente, e Gerardo Filippo già sindaco dal 1997 al 2007.

A Castrignano Dei Greci la percentuale dei votanti è del 57, 17% in sfida due cugini: Roberto Casaluci, presidente dell’Unione della Grecìa salentina, e Vincenzo Casaluci.

A Castro affluenza alle urne dell’ 84,17%. I contendenti sono tre: il sindaco uscente Luigi Fersini, il maestro Angelo Valguarnera e Alfonso Capraro, sindaco dal 2012 al 2017.

A Galatina l’affluenza alle urne è stata del 66, 85% sfida a quattro tra l’uscente Marcello Amante, l’ex sindaca Sandra Antonica, Fabio Vergine e Antonio Antonaci.

A Galatone ha votato il 65,55%. La sfida è tra il primo cittadino uscente Flavio Filoni, Annamaria Campa, Emanuela Settimo De Mitri e Sebastiano Zenobini.

72% i votanti a Guagnano dove i contendenti sono tre: il vicesindaco uscente Danilo Verdoscia, François Imperiale capogruppo di opposizione uscente, e il medico Pino Marcucci.

A Leverano ha votato il 60,61% degli aventi diritto. Nel comune corsa a due fra l’uscente Marcello Rolli e l’avvocato Giovanni Biasi.

A Melendugno ha votato il 70,08% la Sfida è tra il vicesindaco uscente Simone Dima e Maurizio Cisternino.

A Ortelle affluenza alle urne del 75,78% nel comune la sfida è tra Edoardo De Luca, 49 anni, attuale vicesindaco, e Oronzo Alessandro Caputo.

Nel comune di Otranto ha votato il 73,14% degli aventi diritto. il sindaco uscente Pierpaolo Cariddi tenta il bis contro Luca Bruni, come cinque anni fa.

A Ruffano ha votato il 58, 46% degli aventi diritto . La corsa è a tre, fra il sindaco uscente Antonio Cavallo, l’ex assessore provinciale Pasquale Gaetani e il vicepresidente del consiglio comunale Massimo Cantoro.

A Salice Salentino l’affluenza alle urne è stata del 68%. Quattro candidati per la poltrona di sindaco : Mimino Leuzzi vicesindaco uscente, Cosimo Gravili presidente di Vox Populi, e i consiglieri uscenti Enzo Marinaci e Sonia Cuppone.

Del 69,96% l’affluenza alle urne a San Cesario di Lecce dove i candidati sono il sindaco uscente Fernando Coppola, sfiduciato a settembre scorso da quattro consiglieri di maggioranza tra cui Giuseppe Distante assessore al bilancio e vicesindaco, ora candidato come primo cittadino. In lizza anche Fabiana Del Cuore, prima donna candidata sindaco a San Cesario.

A Scorrano ha votato il 69, 67% dei votanti. Dopo il commissariamento dell’amministrazione di Guido Stefanelli in sfida ci sono Mario Pendinelli, già sindaco, consigliere provinciale e regionale, Fernando Presicce, in passato vicesindaco e assessore, Enzo Blandolino, avvocato ed ex consigliere

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*