Alibegovic: “Ero giovane ma a Brindisi l’esperienza fu fantastica”

Mirza Alibegovic (foto Profilo Instagram)

LECCE – Mirza Alibegovic il noto cestista italo-americano, classe ’92, ex Brindisi, capitano della Reale Mutua Torino, è in vacanza nel Salento.

Nel dicembre 2013, a febbraio, giovanissimo approdò alla New Basket Brindisi e di quell’esperienza conserva ha un ottimo ricordo:

A Brindisi ho avuto un’esperienza fantastica, sono stato solo metà anno perché sono arrivato da Pistoia, Bucchi e Nicolai mi diedero una grandissima possibilità, ero ancora un giocatore giovane, gli spazi era un po’ più ridotti di adesso, ma ricordo con grandissimo piacere i tifosi perché quando giocavamo al PalaPentassuglia c’era un casino incredibile”

Spesso ha scelto la Puglia per le vacanze ma questo è il primo anno che viene nel Salento:

In Salento in vacanza sì è la prima volta, però moglie arriva da San Ferdinando di Puglia e quindi negli ultimi anni siamo venuti spesso in Puglia. Quando giocavo a Brindisi invece sono andato a Gallipoli un paio di volte a fare un giro. Ora invece sono venuto qui, nel Salento, invitato dal mio amico Giorgio Costantino per rilassarmi un po’ dopo una stagione lunga”.

Figlio d’arte del grande Teo e fratello di Amar e Denis, tutti cestisti, è cresciuto sul parquet ma abbiamo scoperto che da piccolo giocava anche al calcio, passione ereditata dal nonno che è stato un portiere

Io da piccolo giocavo al calcio, oltre ad essere figli d’arte di un cestista, nostro nonno era un portiere che ha giocato nella Champion League; quindi, c’era una vasta scelta; però la nostra altezza, grazie a papà e mamma che giocavano al basket, ci ha indirizzati sulla scelta ma ero e sono molto legato al calcio”.

In carriera ha vestito le maglie di Udine, Bologna, Pesaro, Pistoia, Brindisi, Mantova, Brescia, Orlandina, Derthona e Torino, facendo una passeggiata indietro nel tempo ricorda con molto piacere l’esperienza di Brescia.

Il primo anno che giocai a Brescia il palazzetto era quasi sempre mezzo vuoto, invece l’anno successivo, quando vincemmo il campionato, era una bolgia incredibile, era un inferno; quindi, ho grandi ricordi positivi e anche a Torino quando giocavamo in A 1”.

Alibegović è in scadenza di contratto con Torino, che comunque ha nel cuore, per lui suonano tante sirene di mercato, tra cui quella di Fortitudo Bologna che vuole costruire un roster importante per risalire la china dopo l’ultimo sfortunato campionato.

Vengono fuori tante notizie di mercato, anche oggi ho letto notizie di altre squadre, ma è ancora molto presto. In questo momento fino al 30 giugno sono legato al Torino e farò di tutto per rimanere a Torino, poi vediamo la società cosa deciderà e insieme vediamo cosa è meglio per entrambi”.

M.Cassone

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*