Lecce, Coda riflette sull’offerta del Modena

Massimo Coda, 33 anni, attaccante del Lecce (foto P.Pinto)

LECCE – (t.d.g.) Si lavora su più fronti in casa Lecce. Il mercato offre molteplici soluzioni e il tempo a disposizione c’è. A differenza di gennaio quando in pochi giorni si devono compiere scelte importanti senza possibilmente sbagliare. Corvino e Trinchera lavorano per affidare a Baroni una squadra nuova. Tante saranno le novità della prossima stagione. Ma non è scontato che i pezzi pregiati vadano via come ha avuto modo di sottolineare il presidente Saverio Sticchi Damiani. Coda e Strefezza, ad esempio, non si svendono. Ma per il brasiliano il Torino sta cercando di aggiustare la mira, economica, per centrare il colpo e soddisfare la richiesta del Lecce.

Per Coda si è mosso il Modena. L’offerta della società emiliana, neo promossa, pare abbia fatto vacillare il giocatore giallorosso. Riflette Coda, ma rinunciare alla Serie A non è semplice. Il rischio di perdere il bomber c’è, e Corvino si muove pure per puntellare l’attacco: la pista che porta a Felix della Roma sembra praticabile, la formula del trasferimento è da definire.

Nelle ultime ore è spuntato il nome di Mara, calciatore francese del Bordeaux. Ma Corvino non è abituato a lavorare sotto i riflettori.

Anche su Destro pare ci sia il Lecce. L’attaccante, nell’ultima stagione al Genoa, è una vecchia conoscenza di Corvino, per averlo avuto al Bologna. Ma non è detto sia un obbiettivo del Lecce.

Anche Famara, attaccante senegalese che gioca in Turchia, è stato accostato al club giallorosso. Un giocatore che con la sua stazza e le sue caratteristiche potrebbe fare al caso del Lecce. Un attaccante che offre profondità e fa salire la squadra. Corvino e Trinchera potrebbero affondare il colpo oppure spostare le proprie attenzioni su altri profili.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*