La grande meraviglia, tra dimore e cortili aperti

LECCE – “Cortili Aperti”, una delle manifestazioni più amate della città, ritorna questa domenica a Lecce in occasione della XII Giornata Nazionale dell’Associazione Dimore Storiche Italiane, in collaborazione con il Comune di Lecce.

La conferenza stampa di presentazione si è tenuta questa mattina al Must, alla quale hanno partecipato gli assessori Fabiana Cicirillo (Cultura e Pubblica Istruzione) e Paolo Foresio (Spettacolo e Turismo), per Associazione Dimore Storiche Italiane, il presidente regionale Piero Consiglio e i referenti di Lecce Giuseppe Seracca Guerrieri e Rossella Galante Arditi.

Trenta fra le dimore più suggestive che eccezionalmente si apriranno a un pubblico sempre attento e interessato che nel corso degli anni, con la sua costante partecipazione, ha mostrato di apprezzare gli eventi culturali e le proposte musicali che hanno animato gli atri dei palazzi storici .

Le scuole, i licei e gli istituti di Lecce parteciperanno attivamente alle diverse manifestazioni offrendo dei contributi musicali, artistici e culturali.

Il tutto è stato organizzato sulla base della divisione dei percorsi per zone: il percorso Porta Rudiae, Porta Napoli, Convento Agostiniani e Porta San Biagio,

Tra i meravigliosi beni che il Comune apre al pubblico, il convento degli Agostiniani, il chiostro dei Teatini, il chiostro nord del Must, il giardino di palazzo Giaconìa, la chiesetta di San Giovanni di Dio (Istituto Margherita di Savoia).

Un’occasione unica e una grande possibilità di conoscere e scoprire l’immenso patrimonio artistico e culturale del nostro territorio.

Mariafrancesca Errico

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*