UILA: con Xylella persi 8mila posti di lavoro in 6 anni

LECCE – Mauro Fioretti è stato confermato alla guida della UILA di Lecce, categoria della UIL che rappresenta i lavoratori del settore agroalimentare. L’assemblea generale l’ha eletto al termine del 7° Congresso provinciale intitolato «Terra e Territorio, semplicemente UILA». Nella sua relazione, ha affrontato le principali criticità del settore sul territorio, a partire dal dramma Xylella: «Dal punto di vista occupazionale, la perdita è stata enorme: si contano circa 8.000 posizioni lavorative in meno dal 2015 al 2021, nella sola provincia di Lecce. Una crisi occupazionale paragonabile, in termini numerici, a quella che ha interessato l’Ilva di Taranto. Riteniamo comunque che, pur nella drammaticità di questa situazione, la Xylella debba essere considerata anche un’opportunità per rilanciare la nostra agricoltura, aumentando la qualità e la varietà delle produzioni. L’agroalimentare, da questo punto di vista, in provincia di Lecce conferma un trend di crescita. Interessante è anche il processo di ricambio generazionale nella conduzione delle aziende, che sta ovviamente favorendo l’innovazione nelle colture e nelle modalità di trasformazione. Noi riteniamo che sia il caso di insistere su questa strada, puntando sulla diversificazione delle colture e su un Agroalimentare di qualità, integrando i processi di crescita delle filiere agroalimentari, del turismo e dell’enogastronomia, per una piena valorizzazione del nostro territorio».

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*