Eventi

L’Almanacco Leveranese, una 19esima edizione piena d’orgoglio

LEVERANO- Dopo due anni, il Teatro Comunale di Leverano ha rialzato il sipario su uno dei più attesi appuntamenti della cittadina. Il 26 marzo è stata presentata la 19esima edizione dell’Almanacco, una pubblicazione questa nata dall’idea dell’associazione Impegno per Leverano e portata avanti da Enzo Mega, forte della collaborazione di una redazione che si arricchisce di nuove collaborazioni. Perché L‘Almanacco è dei leveranesi, che contribuiscono con i loro scatti, le loro storie, il loro tempo, a documentare tutto ciò che accade nella comunità.

Un diario di famiglia, una palestra di ricordi o meglio , uno scrigno che custodisce il passato, di donne e uomini. Un ricco contenitore quindi, che merita come sempre una grande presentazione. Questa edizione è stata presentata da Piero Ciakky e Federica dell’Anna, che nell’arco della serata hanno accolto sul palco i protagonisti di queste nuove pagine di storia leveranese. Come la docente Lara Ferrari, che ha ottenuto il massimo riconoscimento , un vero e proprio Nobel per l’insegnamento, ossia il Global Teacher Award 2021. E ancora, è stata omaggiata la dott.ssa Rita Romanello, che il 10 giugno 2021, ha concluso la sua lunga e brillante carriera in qualità dei settori Servizi Sociali, Pubblica istruzione, Associazionismo e politiche giovanili.

Agnese Perrone, invece, è intervenuta per parlare dello spettacolo teatrale Pezzi di Me, contro la violenza sulle donne

Per non dimenticare i diversi appuntamenti che arricchiscono di volta in volta la comunità di Leverano: come l’evento  TEDx, che su idea di un format americano,   si è svolto in teatro  il 13 giugno sotto il titolo “La consistenza dell’Invisibile”. Imperdibile  Leverano in Fiore, una rassegna che nonostante la pandemia è riuscita ad avere un grande successo di presenze, ma soprattutto di partecipanti importanti, provenienti da diversi Paesi del Mondo. Ma il 2021 è stato anche l’anno della vera Prima Edizione del Torneo dei Rioni, organizzato dall’associazione Obiettivo Futuro, e dell’iniziativa “Apri, bussa la Pace”, che ha sostenuto il progetto “Alzatevi e non temete”, con l’obiettivo di creare una casa-famiglia per persone con disabilità e prive del necessario supporto famigliare nell’ambito della realtà “La Casa delle abilità speciali”.

Tante realtà, tanti eventi e personaggi illustri quindi che colorano e lasciano il segno, come gli ospiti che si sono alternati sul palco: il talentuoso Luca Castrignanò, in arte Destro, e il corpo di ballo del Centro danza Etolie di Manuela Tarantino.

Tutto questo è l’Almanacco Leveranese: un diario di famiglia, da vivere.

 

 

https://www.youtube.com/watch?v=YZHS9cmuVXg

 

Articoli correlati

Tutto pronto per “Cortili Aperti Martano” tra cultura, musica ed enogastronomia

Barbara Magnani

Con “Teatro dei Luoghi” Lecce si riunisce nel nome di Dante

Isabel Tramacere

FeminaeMaris: un viaggio emozionale nel Salento

Redazione

Il 26 luglio la quarta edizione di “Cucina il Salento”

Redazione

Cena con dedica “salentina” per la figlia di Carolina di Monaco

Elisabetta Paladini

Feci e urina nei corridoi del sotterraneo: foto choc nell’ospedale di Gallipoli

Isabel Tramacere