Furto nella tenuta di Al Bano, ladri via con 240 pali di ottone

CELLINO SAN MARCO – Furto nella notte tra sabato e domenica presso le Tenute di Al Bano Carrisi, dove dei malviventi sono fuggiti con 240 pali di ottone. È proprio lì che Carrisi ha deciso di ospitare quattro profughi ucraini. Solo ieri, il cantante di Cellino San Marco, è stato informato dell’accaduto. La stima del danno si aggira intorno ai 3.500 euro. “Al di là del danno in sè è un gesto che fa male al cuore”, queste le parole del cantante, profondamente scosso dall’accaduto.

Ad occuparsi dell’episodio i carabinieri di Cellino San Marco, che hanno già raccolto elementi utili alle indagini grazie ad un primo sopralluogo. Il dolore di Al Bano deriva dall’impegno che ha sempre profuso nell’ambito della viticoltura, nonostante non sia il suo lavoro principale. Egli stesso ha sottolineato che non si tratta della prima scorribanda nelle campagne brindisine.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*