Suicidio dell’ex consigliere comunale di Brindisi – la moglie versa in gravi condizioni in ospedale

BRINDISI – Drammatico fatto di sangue nel rione La Rosa di Brindisi. Nel corso della notte  un uomo di 72 anni, ex consigliere comunale a cavallo tra gli anni novanta e duemila, ha colpito la moglie – sua coetanea – per due volte alla gola. Sarebbe riuscito ad ucciderla se la donna non fosse riuscita a mettersi in fuga ed a chiedere aiuto ai vicini di casa. Nel frattempo, l’uomo si è recato in giardino ed ha trovato il modo per impiccarsi, ponendo fine alla sua esistenza. Quando i soccorsi sono giunti sul posto, infatti, ormai per lui non c’era più nulla da fare. La vittima dell’aggressione è stata condotta in ospedale dove lotta tra la vita e la morte nel reparto di rianimazione dopo essere stata sottoposta ad un intervento chirurgico. Sul posto sono intervenuti carabinieri e poliziotti, oltre al personale del 118 ed ai vigili del fuoco che hanno recuperato la salma del 72enne.

Saranno i carabinieri a raccogliere gli elementi utili a ricostruire quanto accaduto. A quanto pare, però, da qualche tempo l’uomo soffriva di una forma invasiva di depressione e questo potrebbe essere alla base dell’insano gesto.

Nella sua vita, comunque, non aveva mai dato segni di squilibrio. La notizia ha destato non poco scalpore in città in quanto l’ex consigliere è sempre stato una persona mite. Dote, quest’ultima, evidenziata anche durante la sua lunga esperienza politica.

Mimmo Consales

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*