Il Lecce a Perugia a difesa del primato. Altro esodo giallorosso al “Curi”

LECCE (G. Serafino) – Messi in fila due successi consecutivi in pochi giorni, il Lecce va a caccia del tris in una settimana. Dopo Monza ed Ascoli, i giallorossi rendono visita al Perugia in quella che è una delle più ostiche trasferte del campionato. La truppa di mister Marco Baroni è chiamata a riprendersi subito la vetta della classifica, conquistata ieri pomeriggio dalla Cremonese vittoriosa nel derby al vertice contro il Brescia. Per farlo il Lecce si affiderà ancora a volta a Massimo Coda: il capocannoniere del campionato, giunto a quota 16 in stagione e a segno da cinque partite di fila, guiderà l’attacco salentino contro una difesa, quella del Perugia, tra le meno bucate della cadetteria, con soli 24 gol al passivo, appena uno in più del Lecce.

In casa i grifoni non vincono da circa un mese, cioè dal 3-0 rifilato al Frosinone il 12 febbraio scorso, mentre il Lecce lontano dalle mura amiche ha incassato solo due KO: quello alla prima giornata contro la Cremonese e l’1-0 patito a Pisa a dicembre.

Nella gara d’andata, giocata il 23 ottobre, finì a reti inviolate: una gara in cui il Lecce creò tanto, andando però sempre a sbattere contro il muro eretto dalla squadra di mister Massimiliano Alvini. Una squadra, come spiegato dallo stesso Baroni, che cerca di rompere il gioco altrui, forte di quel 3-4-2-1 che irrobustisce il centrocampo. Tra le fila dei biancorossi, poi, occhio all’ex di turno Marco Olivieri che non è riuscito ad incidere in Salento, ma che con la maglia del Perugia è già andato in rete Inn due occasioni.

Baroni, dal canto suo, deve fare a meno di Faragò, Di Mariano, del portiere Plizzari e persino di Mario Gargiulo, acciaccato dell’ultima ora. In trasferta al “Renato Curi” pronto un altro esodo di tifosi salentini, presenti in poco meno di 1.000 unità.

Arbitra l’incontro il signor Alberto Santoro di Messina: fischio d’inizio alle ore 15:30. Sarà possibile seguire la radiocronaca in esclusiva su Radio Rama.

PROBABILI FORMAZIONI

PERUGIA (3-4-2-1): Chichizola; Curado, Sgarbi, Dall’Orco; Falzerano, Burrai, Segre, Zanandrea; Olivieri, Matos; De Luca. All.: Alvini

LECCE (4-3-3): Gabriel; Calabresi, Lucioni, Tuia, Barreca; Majer, Hjulmand, Helgason; Strefezza, Coda, Listkowski. All.: M. Baroni.

ARBITRO: Alberto Santoro della sez. di Messina

ASSISTENTI: Fabrizio Lombardo della sez. di Cinisello Balsamo e Vittorio Di Gioia della sez. di Modena. IV Ufficiale il sig. Andrea Ancora della sez. di Roma 1. Al VAR il sig. Antonio Di Martino della sez. di Teramo; AVAR il sig.Rodolfo Di Vuolo sez. di Castellammare di Stabia.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*