Salvare le mura di Acaya. Pagliaro: pressing per gli espropri

VERNOLE – La visione dall’alto restituisce al meglio la straordinaria bellezza di questo scrigno ora in rovina: la cinta muraria della cittadella fortificata di Acaya, unica nel meridione.

Un km di mura perimetrali in pietra leccese che presentano squarci e crolli. Un tesoro da recuperare senza perdere altro tempo.

Per questo è nato il comitato “Acaya domani”. Un nome che, non a caso, parla di futuro, perché gli abitanti vogliono a tutti i costi che questo a monumento venga restituito lo splendore che merita e che su esso si punti per un rilancio della frazione di Acaya. In Piazza Castello, la presentazione ufficiale del comitato che chiede il sostegno delle istituzioni. Per la Regione, sono intervenuti la presidente del consiglio Loredana Capone e il consigliere Paolo Pagliaro.

A seguire, quest’ultimo ha effettuato un sopralluogo insieme al prof. Paul Arthur, docente di Archeologia di UniSalento, e con i rappresentanti del comitato.

 

In Regione, Pagliaro si era già occupato della questione e ora, vista l’urgenza degli interventi da mettere in campo, ha presentato una mozione che impegna la Giunta ad agire sul fronte degli espropri. Un primo passo che ritiene imprescindibile.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*