Sport

Lecce, Baroni si gode Listkowski. “Non aveva un’identità di ruolo”

LECCE – Fino a pochi giorni fa Listkowski era solo un giocatore in attesa di rilanciarsi in prima squadra dopo un periodo lungo trascorso in infermeria. Marcin Listkowski, esterno offensivo del Lecce, 23 anni, polacco, sta dando segnali importanti al tecnico Baroni. Prima la bella partita in Coppa Italia, a Roma, poi le sfide contro Cremonese e Vicenza. Senza dimenticare il gol di Coppa sul campo dello Spezia. Dove Marcin aveva portato avanti il Lecce segnando il gol del vantaggio. È stato, per lui, il primo sigillo stagionale. La prima rete con la maglia del Lecce. Mercoledì sera è arrivato anche il primo gol in campionato, contro il Lanerossi Vicenza.

L’esterno offensivo, nato a Rypin nel 1993, è arrivato in Italia nella passata stagione. Un campionato non fortunato perché Listkowski è stato costretto a mordere il freno a causa di qualche problema fisico. Così ha chiuso la stagione con 16 presenze. Fu impiegato sei volte dal primo minuto. Il 24 gennaio di un anno fa disputò la sua ultima partita prima di far perdere le proprie tracce. Ogni tanto le telecamere lo immortalavano in tribuna, spettatore dei propri compagni di squadra.

Corvino crede fermamente nelle sue qualità. Anche questa stagione non è iniziata nel migliore dei modi. Poco più di una manciata di apparizioni, ma mai per più di mezzora in campo.

Il calciatore polacco, 24 anni il prossimo 10 febbraio, ha lanciato segnali importanti importanti anche contro il Lanerossi Vicenza. Anzi ha fatto di più: ha aperto la strada della vittoria alla squadra leccese. E ha fornito a Coda l’assist, al bacio, per il 2-0, clamorosamente sprecato dall’attaccante giallorosso.

Listkowski rappresenta una sorta di acquisto invernale non avendo finora trovato quella continuità necessaria per confermare le qualità grazie alle quali era stato ingaggiato. Listkowski ha davanti un intero girone di ritorno per contribuire alla scalata del Lecce verso la cima della Serie B. Intanto Baroni se lo gode e si prende pure qualche merito. “Listkowski sta crescendo, prima non aveva un’identità di ruolo , l’anno scorso era stato utilizzato da interno e da trequartista. Lui deve stare sereno e lavorare perché se non lavora torna dove era prima”.

Articoli correlati

La Tana dei Lupi riapre: al via la seconda fase della campagna abbonamenti

Redazione

Lecce, è Bollini il nuovo allenatore

Redazione

Primavera 1, Lecce-Napoli, domani esordio dei giallorossi. Info biglietti

Redazione

U.S. Lecce: il programma delle 4 amichevoli in ritiro, le ultime due con Padova e Cittadella

Redazione

Brindisi sonda il mercato ma nessuna trattativa

Redazione

Enel Basket, avvio bello a metà

Redazione