Lecce capolista, batte il Vicenza e scavalca la torre

LECCE (di Carmen Tommasi) – Avanti tutta: un bel Lecce batte meritatamente e con un secco 2-1 il Vicenza al “Via del Mare” ed è la nuova capolista della serie B. La decidono nel primo tempo Listkowski e Coda, poi Meggiorini segna il gol della bandiera. La terza volta è stata quella buona per disputare il recupero della 18esima giornata di campionato, gara che è stata rinviata per ben due volte causa covid-19. I giallorossi si portano così a 40 punti, scavalcano il Pisa in graduatoria, ed il prossimo 5 febbraio, alle ore 14:00, faranno visita al Como.

LE SCELTE – Baroni, con il solito 4-3-3, fa giocare dal 1′ Calabresi al posto di Gallo, mentre rivoluziona quasi tutto il centrocampo schierando Bjorkengren e Faragò al posto di Majer e Gargiulo. In attacco Strefezza e Coda supportati da Listkowski che gioca titolare, con Di Mariano che parte dalla panchina. Brocchi sceglie il 4-2-3-1: Diaw unica punta supportato da Ranocchia, Mancini e Giacomelli.

Coda supera Grandi, foto P. Pinto

LA GARA, IL PRIMO TEMPO – Parte forte la squadra di Brocchi che prova subito a sorprendere Gabriel, ma la difesa di casa regge bene. I biancorossi aspettano e  ripartono. Ritmi abbastanza compassati ad inizio gara.  Al 4′ scambio tra Giacomelli e Crecco, cross sul secondo palo e sponda di Ranocchia, ma Dermaku anticipa Diaw. Al 7′ cross di Strefezza dalla destra, ma il brasiliano non trova pronto nessuno alla deviazione vincente. Al 16′ gioco fermo al Via del Mare, Diaw è a terra dopo un colpo alla testa: allarme, poi, subito rientrato. Al 21′ bel diagonale di Strefezza, che supera De Maio, ma l’ex Spal da posizione defilata conquista solo un angolo. I giallorossi faticano a trovare spazi e i lanerossi si chiudono bene. Al 28′ Listkowski sblocca la gara e mette a segno il suo primo gol stagionale su assist al bacio di Coda: è 1-0. Due minuti dopo Listkowski, dopo una bella apertura di Strefezza, restituisce il favore a Coda che spedisce incredibilmente alto a porta vuota. Al 33′ Giacomelli con una punizione a giro sfiora l’esterno della rete. Al 35′ altra punizione per il Vicenza: calcia Ranocchia ma la sfera si infrange sulla barriera. Al al 38′ ecco il raddoppio e il nono gol stagionale di Coda: 2-0 e grandi poco può. L’Hispanico prima colpisce il legno di testa e poi su assist di Lucioni non sbaglia. Il primo tempo, dopo 1′ di recupero, si chiude sul meritato 2-0 per i padroni di casa.

LA RIPRESA, ASSALTO GIALLOROSSO – Subito un cambio per Brocchi ad inizio ripresa: esce Diaw entra Meggiorini. Al 48′ Calabresi cerca il 3-0, ma tiro è troppo angolato. I padroni di casa, nonostante il doppio vantaggio, fanno la partita e provano a chiuderla, ma sono sempre poco precisi in zona gol . Al 51′ Ranocchia perde un palla sulla trequarti e il Lecce riparte, ma Strefezza vuole fare tutto da solo e consente a Bruscagin di recuperare. Al 56′ Coda difende il pallone al limite dell’area e lancia per Hjulmand che tira alto. Doppio cambio al 57′ per i vicentini: Di Pardo per Boli. Esce Giacomelli entra Proia. Al 58′ Bjorkengren si inserisce da dietro, ma il colpo di testa è troppo centrale. Al 67′ bella ripartenza dei salentini che vanno vicinissimi al 3-0, ma Coda, questa volta ,non inquadra la porta. Triplo cambio per Baroni al 69′:  fuori Barreca dentro Gallo. Entra Di Mariano fuori Strefezza. Farago lascia il campo per fare spazio a Majer. Al 73′  Lucioni prova a sorprendere Grandi di testa, ma l’azione viene deviata in angolo e si chiude con un nulla di fatto. Al 75′ Dermaku di testa cerca il gol, ma la spedisce fuori. Passano i minuti ed il risultato non cambia, ma i giallorossi continuano a cercare la rete del 3-0, mentre gli ospiti sembrano ormai rassegnati alla sconfitta. Due cambi per i padroni di casa a cinque minuti dalla fine: Blin per Hjulmand, Helgason per Listkowski. All’89’  st Meggiorini segna freddamente superando Gabriel, ma è lasciato solo dalla retroguardia salentina: 2-1. Finale infuocatissimo: scintille tra Majer e Meggiorini. Dopo 3′ di recupero termina 2-1 per i padroni di casa che festeggiano la vetta della classifica, per la prima volta in questo campionato, mentre gli ospiti rimangono saldamente ultimi con soli 8 punti.

Il tabellino

Lecce-Vicenza: 2-1

Lecce (4-3-3) Gabriel; Calabresi, Lucioni (C), Dermaku, Barreca (Dal 69′ st Gallo); Björkengren, Hjulmand (dall’85’ st Blin), Faragò (Dal 69′ st Majer); Strefezza (Dal 69′ Di Mariano), Coda, Listkowski (dall’85’ st Helgason).A disposizione: Borbei, Samooja, Vera, Hasic, Gendrey, Gallo, Blin, Majer, Gargiulo, Helgason, Di Mariano, Olivieri. All. Baroni.

LR Vicenza (4-2-3-1) Grandi; Bruscagin, Di Pardo (Dal 52′ Da Cruz), De Maio, Crecco; Zonta (Dal 76′ Bikel), Brosco; Ranocchia, Mancini (dal 52′ Proia), Giacomelli (Dal 52′ Boli); Diaw (dal 46′ st Meggiorini). A disposizione: Gerardi, Pizzignacco, Pasini, Proia, Cappelletti, Padella, Bikel, Da Cruz, Lukaku, Djbril, Boli, Alessio, Meggiorini. All. Brocchi.

Marcatori:  Listkowski 28′ pt, Coda 38′ pt, Meggiorini 89′ st.

Ammoniti: 12′ pt Ranocchia, 68′ st  Crecco , 92′ Bjorkengren e Meggiorini.

Arbitro: Marco Guida di Torre Annunziata.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*