Elezioni Provinciali Lecce: centrosinistra 11, centrodestra 5 consiglieri

LECCE – I seggi per le elezioni del nuovo consiglio provinciale di Lecce si sono chiusi alle ore 22 di ieri sera e le operazioni di spoglio conclusesi questa notte alle due. In questa tornata le due coalizioni non hanno fatto fronte unico: Sinistra e destra spaccati, Insieme per il Salento, civiche di Centrosinistra, elegge 7 consiglieri provinciali contro i 4 dell’alleanza a trazione Pd e 5 stelle; nel centro destra avanti Lega e civiche con 3 eletti su i 2 di Fratelli d’Italia ed alcuno per Forza Italia.
Numericamente 11 consiglieri per il Centrosinistra e 5 per il Centrodestra.
Nella coalizione del Presidente Minerva vince l’alleanza tra gli assessori regionali Delli Noci e Leo contro il raggruppamento del Pd, sinistra e 5 stelle.

I risultati, con gli eletti per ogni lista:

Per  la lista Salento Bene Comune: sono riconfermati in consiglio provinciale Ippazio Morciano di Tiggiano (Pd) e Germano Santacroce, presidente del Consiglio di Taviano (Pd). Entrano per la prima volta Francesco Volpe, vice sindaco di Morciano di Leuca (Articolo Uno), Paola Povero, consigliera di Lecce (Pd).

Insieme per il Salento ha eletto:

Antonio Leo, consigliere comunale di Copertino per la prima volta in consiglio così come Antonio De Matteis consigliere comunale di Lecce, Gabriele Mangione, consigliere  comunale di Nardò, Alfredo Fina, sindaco di Campi Salentina, Antonio Renna, consigliere comunale di Alliste.
Riconfermati: Fabio Tarantino, sindaco di Martano e Attilio De Marco, consigliere  comunale di Casarano.

Per il centrodestra la lista Civica Salento ha eletto tre nuovi consiglieri :

Ettore Tollemeto, consigliere di Nardò espressione del Sindaco Mellone, Brizio Maggiore, assessore di Calimera della Lega e Giovanni Casarano, sindaco di Sogliano Cavour del Movimento Regione Salento.

Per Fratelli d’Italia: il riconfermato Renato Stabile di Lizzanello  e il nuovo ingresso Francesco De Vitis, vice sindaco di Ruffano.

Escono dal consiglio provinciale perché non rieletti Massimiliano Romano, ex vicepresidente della Provincia, Massimo Manca, Daniele Piccione.

Fuori dal consiglio perché in questa tornata non si sono ricandidati il sindaco di Galatone Flavio Fiiloni, la sindaca di Corigliano d’Otranto Dina Manti, Salvatore Perrone, Fernando Leone, Antonio Tondo, Giovanni Tundo, Massimo Martella, Danilo Patera.

La proclamazione degli eletti è fissata per giovedì 27 alle 13.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*