Lecce, domenica il Pordenone: Baroni attende Asencio

Marco Baroni, 58 anni, allenatore del Lecce (foto P.Pinto)

LECCE (di Carmen Tommasi) – Piedi per terra e pedalare: per il Lecce è testa e massima concentrazione per il Pordenone. Come ha dichiarato mister Marco Baroni, in quella che doveva essere la vigilia della gara con il Vicenza, non bisogna farsi condizionare dai fattori esterni e si deve continuare a pensare alla classifica e al calcio giocato.  Capitan Fabio Lucioni e soci, adesso, sono attesi dal confronto in trasferta con il Pordenone, in programma domenica pomeriggio alle ore 16:15 a Lignano Sabbiadoro, partita valida per la 19esima giornata di cadetteria. Il tecnico toscano, dopo aver preso atto del rinvio della gara programmata per giovedì sera al Via del Mare con la squadra di Cristian Brocchi, ultima in classifica, ha fatto svolgere ai suoi un allenamento venerdì mattina nel quartier generale dell’Acaya. Sempre assenti Bleve, Paganini e Vera.

IL RECUPERO – Intanto, La Lega in questo momento sta cercando di capire quando recuperare la sfida tra salentini e veneti della 18esima giornata, rinviata per ben due volte, causa covid-19. Intanto, per i vicentini sono risultati due altri calciatori positivi al covid-19 in data 13 gennaio: al momento dunque, 10 giocatori e 2 componenti dello staff, risultano essere positivi al Covid-19.

IL MERCATO – Nel frattempo, in attesa dell’arrivo nel Salento dell’attaccante spagnolo Raul Asencio, ancora positivo al Covid-19, ma pronto a legarsi al club di Via Colonnello Costadura: il duo Corvino-Trinchera è al lavoro anche per sfoltire la rosa: sono in uscita Paganini, vicinissimo all’Ascoli, e Vera che piace all’Alessandria. Sembra essere con le valigie pronte anche Pisacane. Infine, dovrebbe arrivare a stretto giro alla corte di Marco Baroni un difensore centrale, dopo la doppia cessione di Bjarnason e Meccariello.

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*