Taranto e Virtus Francavilla tra Covid, mercato, e preparazione

In serie C si naviga a vista nel mare magnum dell’incertezza generata dai contagi da Covid, ancora non è sicuro che il 23 si possa tornare in campo.

Le due salentine, Taranto e Virtus Francavilla, pianificano il futuro dopo essere state protagoniste di una prima parte di stagione eccellente con 33 punti e una posizione ballerina tra 4° e 6° posto al pari di Palermo e Turris per i ragazzi di Taurino e 30 punti e nono posto per i ragazzi di Laterza rivelazione del torneo da neopromossa. Ovviamente sperando che questa ondata di emergenza sanitaria passi presto.

Il Taranto continua la preparazione e può sorridere, momentaneamente, sul versante positività perché dei sei calciatori colpiti dal virus ad inizio anno quattro si sono negativizzati, tutto però è divenire.

Anche in casa Virtus continuano gli allenamenti e si spera che tutti si negativizzino presto.

Intanto si fanno largo le voci di mercato e suonano le sirene delle ipotesi.

Il Taranto in attesa di capire e decidere il futuro di Pacilli che potrebbe partire, è alla ricerca di un attaccante e sembra che potrebbe diventare una pista concreta l’attaccante trentaquattrenne Antonio Piccolo che con la sua esperienza, oltre 300 gare tra C e B, potrebbe essere la ciliegina sulla torta di un gruppo ben allestito. Montervino intanto sembra aver abbassato la saracinesca delle cessioni intorno alle voci di interessamento su Giovinco e Civilleri.

Esultanza di Caporale in Virtus Francavilla – Bari (foto di F. Miglietta)

A Francavilla invece in via Quinto Ennio c’è un vociare insistente su un ipotetico interessamento del Lecce per Alessandro Caporale di origini leccesi, difensore ventiseienne col vizietto del gol, ne ha già siglati 3 in questa stagione in 19 presenze, di cui uno nel derby in casa col Bari e due in trasferta colpendo Picerno e Campobasso, e anche della Juve Stabia su Mario Prezioso. La domanda però è una: cedere i propri gioielli o conservare l’integrità del gruppo che può sognare di mettere un punto esclamativo sui playoff? Vero è che bisogna sfoltire la rosa e dunque è arrivata la risoluzione consensuale del contratto con Francesco Puntoriere, solo due presenze per lui così, come sul piede di partenza c’è Nicolas Magnavita che ha bisogno di giocare per fare esperienza e sembra vicino al prestito alla Vigor Lamezia.

Giorni intensi quindi di pensieri e programmazione con un occhio attento alle risultanze dei test molecolari perché il vero nemico da battere adesso, prima di pensare al resto, si chiama Covid.

 

M.C.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*