Ortopedico arrestato per abusi: si fanno avanti nuove presunte vittime

TRICASE- Altre due donne si sono presentate agli inquirenti ed hanno formalizzato le loro denunce nei confronti dell’ortopedico di Tricase in servizio in una clinica di Casarano finito ai domiciliari lo scorso novembre per violenza sessuale aggravata.  Salgono a sette quindi le presunte vittime del professionista che, secondo le indagini, era solito far stendere le pazienti sul lettino e passare dalle manipolazioni ortopediche ai massaggi intimi e non solo.

Ad eseguire il povvedimento i militari della Compagnia di Casarano al culmine di un’indagine durata cinque mesi. Tutto ha avuto inizio a giugno quando una donna ha raggiunto la caserma per denunciare le molestie subite dall’ortopedico durante una visita di controllo. Le indagini sono partite immediatamente e si sono avvalse di intercettazioni ambientali audio-video che hanno consentito di accertare cinque vittime: le donne, una volta stese sul lettino, hanno subito abusi sessuali.

Lo stesso medico è accusato poi anche di lesioni personali aggravate: a seguito delle sue manipolazioni avrebbe provocato ad una delle pazienti una cervicalgia, con prognosi di 7 giorni. Il tutto con l’aggravante di aver commesso il fatto, contestualmente alle violenze sessuali sulla stessa donna.

La Procura intanto ha chiesto una proroga delle indagini.

 

 

 

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*