Covid, nuovo caso nel Lecce. Il 2 ripresa della preparazione

Marco Baroni, allenatore del Lecce (foto P.Pinto)

LECCE – Ultimo giorno libero in casa Lecce che il 2 gennaio si ritrova per riprendere gli allenamenti e mister Baroni deve fare i conti ancora col Covid; nelle scorse ore infatti è stata riscontata una nuova positività nel gruppo squadra, sono due i calciatori in isolamento, uno si è negativizzato nei giorni scorsi.

Il mister di Firenze però potrà ricominciare dalle certezze di una squadra che ha regalato tante emozioni in questo girone di andata così ricco di colpi di scena e anche di difficoltà.

Lecce
Il post della Lega B per Coda e Strefezza

E una delle certezze più forti è rappresentata dal reparto avanzato e proprio a Coda e Strefezza la Lega B sulla sua pagina ufficiale ha dedicato una bella immagine alla coppia più prolifica del torneo su un tabellone del famosissimo gioco da tavolo Risiko.

Massimo Coda in 15 gare ha messo a segno 8 gol, senza contare i 2 di Coppa Italia, mentre Gabriel Strefezza in 16 gare ne ha segnati 9. Nel reparto d’attacco del Lecce però bisogna evidenziare il grande lavoro di Francesco Di Mariano che oltre a siglare 4 gol in 16 gare è stato il perno degli schemi di Baroni.

Oltre ai gol realizzati però bisogna evidenziare il grande lavoro della difesa che ha subito 15 reti ed è seconda solo al Pisa capolista. Alla ripresa il tecnico di Firenze riavrà Tuia che ritornerà abile e arruolabile a dare man forte alla coppia di centrali che finora ha dimostrato stabilità e forza, Dermaku ha fatto vedere di essere calciatore di ben altra categoria, così come Lucioni che alla sua esperienza ha aggiunto una buona tenuta fisica ed è il calciatore più impiegato in questa prima parte di torneo.

Strefezza, Hjulmand, Coda (foto P.Pinto)

Il Lecce sembra una macchina quasi perfetta che con Gargiulo, Hjulmand e Majer in mezzo al campo può dormire sogni tranquilli.

Manca qualcosina, manca quel quid che permetta alla squadra di fare il salto di qualità, oltre ad un pizzico di fortuna che è sempre stato elemento fondamentale di ogni grande vittoria… per la fortuna bisogna incrociare le dita anche se aiuta sempre gli audaci, per il quid che servirebbe, invece, dal 3 gennaio si potrà ufficialmente operare sul calcio mercato e depositare gli accordi, ci penseranno Pantaleo Corvino e Stefano Trinchera a cercare quel punto esclamativo da scrivere sulla parola che nessuno vuole pronunciare ma che è semplice immaginare: promozione. Questa squadra con qualche ritocco giusto potrà ambire ad entrare nel massimo campionato dalla porta principale.

M.C.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*