Capodanno? Tamponi e lenticchie

SALENTO-I contagi incrementano, i cenoni diminuiscono, ma le tradizioni restano, andando però a braccetto, e purtroppo, con i tamponi. E’ la nuova moda, se così possiamo definirla, di questo Capodanno 2022. Ma andiamo con ordine. Come ogni cenone che si rispetti, per la notte di san silvestro in molti non rinunciano alle classiche lenticchie. Si tratta infatti di una tradizione diffusa nel salento come nel resto d’ italia. Anzi già gli antichi romani erano soliti consumare un piatto di lenticchie il primo giorno del nuovo anno come buon auspicio per garantirsi maggiori ricchezze. …Ecco perché questo piatto rappresenta da sempre ricchezza e prosperità. Ma in questo nuovo 31 dicembre, segnato ancora dall’emergenza sanitaria, c’è chi addirittuta preannuncia sui social una nuova accoppiata: “Tamponi e Lenticchie”

Ma non manca anche chi, scoraggiato da quasi due anni di pandemia, preferirebbe cercar fortuna con altri piatti o ingredienti. E tra questi, si potrebbe optare per la frutta secca , in particolare: noci, nocciole, datteri, fichi, uvetta, arachidi e mandorle considerati veri e propri scrigni depositari di una buona sorte. Per un buon primo invece si potrebbe pensare ad un risotto con melagrana: il riso, infatti è da sempre emblema di gioia e risate, mentre la melagrana, è simbolo di fertilità. A ognuno il suo, quindi, non dimenticando però di fare attenzione, guardando con responsabilità e fiducia a questo nuovo 2022, magari senza più coronavirus…

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*