39enne scompare la vigilia di Natale, ricerche a terra e in mare lungo la costa di Nardò

NARDO’- Sono ore d’ansia a Nardò dove la sera del 24 dicembre si è allontanato da casa e non è più tornato un giovane che ora si sta cercando di rintracciare.  Si tratta di Marcello Pantaleo, 39 anni. A seguito di denuncia presso i Carabinieri di Nardò, oggi, 26 dicembre, sono partire le ricerche su attivazione del Tavolo Tecnico convocato dalla Prefettura UTG di Lecce.

Nelle scorse ore la sua auto è stata trovata parcheggiata nei pressi di Porto Selvaggio e le ricerche si sono concentrate in tutta la zona sino a Santa Caterina.

Sono al lavoro i Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Lecce con il Distaccamento di Veglie e Gallipoli, il nucleo cinofili Puglia e un elicottero partito da Bari, con la regia del Posto di Coordinamento Mobile con Nucleo TAS (Topografia applicata al soccorso). I Sommozzatori dei Vigili del Fuoco provenienti dal Comando di Brindisi hanno perlustrato lo specchio acqueo antistante Porto Selvaggio. Presenti anche la Capitaneria di Porto con un natante in mare, oltre ai Carabinieri e Polizia di Stato. Da Bari è arrivato anche il personale del Sistema Aeromobile a Pilotaggio Remoto dei caschi rossi per controllare con appositi droni i numerosi anfratti presenti nella zona.

A coadiuvare le ricerche, sul campo più di 30 volontari di Protezione Civile del Coordinamento Provinciale di Lecce, provenienti da tutto il territorio, e circa 15 unità di Croce Rossa Italiana – Comitato di Lecce con 2 unità cinofile, oltre ad una squadra del Soccorso Alpino e Speleologico della Stazione di Nardò.

Di Marcello, però, nessuna traccia. Con il calar del buio, le operazioni sono state sospese e riprenderanno di buon mattino.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*