Serie C, Francavilla e Taranto alla prova ripartenza

Dopo i KO nei derby contro Foggia e Bari, per la Virtus Francavilla e per il Taranto è tempo di ripartire. Le ultime due sconfitte hanno complicato la lotta nella zona playoff, soprattutto per gli jonici che, con i loro 24 punti, al momento si vedono all’undicesimo posto della classifica.

Analizzando la situazione in casa Virtus, la sconfitta di misura sul campo del Foggia di Zeman ha portato in dote anche la squalifica di Giovanni Tchetchoua che allo “Zaccheria” ha rimediato il suo quinto cartellino giallo della stagione. Salterà, dunque, la sfida casalinga in programma domenica contro la Juve Stabia. Un altro scontro diretto per i biancazzurri che ora non possono permettersi passi falsi contro una diretta concorrente nella zona-spareggi.

Una gara, però, tutt’altro che agevole per gli uomini di mister Taurino. Nemmeno le statistiche sono amiche dal momento che in quattro precedenti disputati in Puglia contro le Vespe, i brindisini non sono mai riusciti a vincere. Lo scorso anno, in particolare, arrivò la vittoria dei gialloblu nel finale di gara che tanto amaro lasciò nella bocca dei tifosi di casa.

Sfatare il tabù il Juve Stabia potrebbe tornare utile anche al Taranto che, digerito il 3-1 rimediato allo stadio “San Nicola” di Bari contro la capolista, domenica riceverà il Picerno allo “Iacovone”. La gara, delicatissima in chiave playoff, può rappresentare una svolta in casa rossoblu. La compagine di coach Laterza, infatti, non vince da tre giornate, con un solo punto conquistato negli ultimi 270 minuti di campionato.

Gli ionici hanno necessità di tornare a correre per non perdere ulteriore contatto con il gruppone davanti, ma soprattutto per avvicinarsi quanto prima alla desiderata quota-salvezza.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*